Lunedì, 04 Mar 2024
You are here: Home
27 ottobre 2018 PDF Stampa E-mail

 

 

XXXIIIª STAGIONE CONCERTISTICA 2018-'19

SABATO 27 OTTOBRE 2018 ORE 20.45 - TEATRO REMONDINI

 

LISS AMADO, canto e chitarra;

PAOLO PREVEDELLO DELLISANTI, pianoforte digitale; DOMENICO SANTANIELLO, contrabbasso

 

"I classici Latino-americani”:

 

QUIRINO MENDOZA Y CORTÉS Cielito lindo ( 1882 - ranchera)

(1862-1957)

SEBASTIÁN DE IRADIER La Paloma (1851?- habanera)

(1809-1865)

JUAN DE DIOS FILIBERTO Caminito (1926 - tango)

(1885-1964) (Testo di Gabino Coria Peñaloza, 1881-1975)

PINTÍN CASTELLANOS La puñalada (1935- milonga)

(1905-1983)

ROSITA MELO Desde el alma (1911- vals)

(1897-1981) (testo di Homero Manzi)

ÁLVARO CARRILLO Sabor a mí (1958 - bolero)

(1921-1969)

HUGO BLANCO Moliendo café (1958- guaracha)

(1940-2015)

VICENTE GÓMEZ Verde luna (1941-canción)

(1911-2001)

PEDRO ELÍAS GUTIÉRREZ Alma llanera (1914 -joropo)

(1870-1954) (testo di Rafel Bolívar Coronado)

ÁSTOR PIAZZOLLA Chiquilín de Bachín (1968-vals)

(testo di Horacio Ferrer)

MOISÉS SIMONS El manisero (rumba)

(1889-1945)

JOSEPH M. LACALLE Amapola (1920-canción)

(1860-1937)

ZEQUINHA DE ABREU Tico Tico no fubá (1917- samba)

(1880-1935) (testo di Aloysio de Oliveira)

 

 

 

LISS AMADO è nata da famiglia veneta a Buenos Aires in Argentina dove ha iniziato giovanissima a studiare chitarra. Contemporaneamente si dedica allo studio del folklore argentino dove si è messa ben presto in luce per la dolcezza della sua voce e la capacità di interpretare con grande poesia canzoni sudamericane. Si trasferisce in Italia dove conosce il maestro Angelo Amato col quale si perfeziona ulteriormente negli studi di chitarra. Svolge una proficua attività di insegnamento e allo stesso tempo riscopre, con notevole successo, il suo vecchio amore per un certo tipo di musica popolare latino-americana che comincia a far conoscere anche in Italia. Il suo repertorio comprende canzoni di vari paesi latino-americani principalmente del periodo tra il 1855 al 1970. Alcune non sono mai state eseguite nel nostro Paese, altre conosciute parzialmente o sconosciute nella loro versione originale. Ha cantato al Teatro Comunale di Ferrara -partecipando ad un grande concerto diviso in tre momenti distribuiti tra Liss Amado, Angelo Amato con la chitarra classica decacorde e Katia Ricciarelli -; nelle Ville Venete, Sale da Concerto, Teatri e Conservatori nelle città e province di Vicenza, Milano, Brescia, Bologna, Padova, Venezia, Treviso, Mira, Mirano, Dolo, Conegliano, San Vito di Cadore, Bolzano, Trento, Belluno, Pieve di Cadore, Mestre, Bologna. Ha cantato per diverse associazioni musicali (“Amici della Musica” di Mogliano Veneto e Bassano del Grappa; “Autunno Musicale” di Marostica con il coro “I Cantori di Marostica”) ed in occasione di diverse cerimonie celebrative e solennità: premio letterario “Giuseppe Berto” a Mogliano Veneto; “Domenica in concerto” “Gebirgsfarben” a Nova Levante (BZ). Si è esibita inoltre al Teatro Filarmonico di Piove di Sacco per i 110 anni della Banca di Credito Cooperativo e all’auditorium di Chioggia; per l’AGIMUS” di Rovereto nel chiostro della chiesa di Santa Maria; per l’Università Popolare dell’Asolano; al Teatro dei Rinnovati di Asolo; per l’Associazione “Conoscere la Musica” in collaborazione con il Teatro Borgatti di Cento di Ferrara; alla Villa Correr Pisani di Biadene Montebelluna; per Asolo Musica; per “Musei d’estate” nel chiostro della chiesa di Santa Caterina a Treviso; per la Fondazione Pergolesi Spontini di Jesi (AN) al Teatro Misa di Arcevia ed in svariate altre occasioni in diverse altre località del Paese.

PAOLO PREVEDELLO, veneziano, inizia gli studi al Conservatorio “Benedetto Marcello” della sua città natia, nel 1984 consegue il compimento del corso straordinario di Musica Prepolifonica e Canto Gregoriano con Pellegrino Ernetti e nel 1986 si diploma in Organo e Composizione Organistica sotto la guida del maestro Severino Tonon. Successivamente nel 1991 acquisisce con il massimo dei voti, il diploma di Clavicembalo. Ha seguito corsi di perfezionamento in Organo con il M. Gaston Litaize e in Clavicembalo con il M. Kenneth Gilbert. Svolge attività concertistica dal 1984, ha collaborato e collabora tuttora con varie orchestre e organizzazioni concertistiche tra le quali il Gruppo Strumentale Malipiero, l'Accademia Serenissima, Cappella Musicale S.Gabriele Arcangelo, Interpreti Veneziani, e altri, mentre con l'Ensemble Albalonga ed il coro de “La Compagnia dei Febi Armonici” ha collaborato alla realizzazione del CD: “Giacomo Facco, festejo armonico-serenata a seis vozes” edizioni Symphonia. Dal 1986 ha iniziato una carriera musicale parallela a quella classica che lo ha portato a sperimentare vari generi musicali, dalla musica leggera, passando per il tango, al jazz, esibendosi tuttora al pianoforte in concerti in Italia ed all'estero con varie formazioni musicali che vanno dal quartetto al sestetto e che comprendono spesso la partecipazione di cantanti. Per 12 anni ha rivestito il ruolo di pianista-arrangiatore presso il “Gran Caffè Quadri” di Venezia, in Piazza San Marco incidendo un CD per la casa discografica tedesca Winter & Winter intitolato “Venezia la festa”.

DOMENICO SANTANIELLO. Si diploma in contrabbasso presso il Conservatorio di Musica “D. Cimarosa” di Avellino nel 1992, nel 2004 in Musica Jazz presso il Conservatorio “B. Marcello” di Venezia ed infine nel 2005 ottiene il Diploma Accademico di II livello in Discipline Musicali- Musica Jazz al Conservatorio “Antonio Buzzolla” di Adria (RO) con il M° illustrissimo Paolo Ghetti. E' endorser della Schertler, della Manne, della D'Addario e della Bode. Insegna jazz presso il Conservatorio G.F. Ghedini di Cuneo. Ha suonato e suona con numerosi artisti/musicisti: Pietro Tonolo, Stefano Battaglia, Yotam Silberstein, Massimo Chiarella, Stjepko Gut, Mauro Beggio, Neil Leonard, Marcelo Tonolo, Fabio Morgera, Claudio Borrelli, Adrian Iaies, Maurizio Santimone, U.T. Gandhi, Gaetano Valli, Stefano Raffaelli, Michael Rosen. Ha preso parte ad alcune trasmissioni televisive trasmesse dalla RAI accompagnando artisti come Silvia Mezzanotte (ex voce dei Matia Bazar), Cheryl Porter, Alter Ego, Povia (vincitore Sanremo 2006), Nada, pago, Spagna, Denis, Masini, Simone, Riccardo Fogli. 

 

 

 

 

 
3 maggio 2018 - Assemblea annuale 2018 PDF Stampa E-mail

 

 

 

 

LETTERA CONVOCAZIONE ASSEMBLEA 2018

(N.B.: Questo messaggio è indirizzato a tutti coloro che risultino iscritti alla scrivente Associazione AdM "GIORGIO VIANELLO" per gli anni 2017 e 2018. Grazie per l'attenzione)

 

Bassano del Grappa, 22 aprile  2018

 

A tutti gli associati

AMICI DELLA MUSICA "GIORGIO VIANELLO"

di Bassano del Grappa

 

Oggetto: Convocazione di assemblea ordinaria annuale

 

Gentile Amica, egregio Amico,

 

Il Consiglio direttivo di questa associazione convoca, in conformità con gli art.i 11 e 12 dello Statuto, l’ASSEMBLEA ORDINARIA DEI SOCI  per il giorno mercoledì 2 maggio 2018 alle ore 13.30 in prima convocazione, e per il giorno

 

giovedì  3 maggio 2018 alle ore 21.00

in seconda e definitiva convocazione,

presso la sala comunale Domenico Tolio, via J. da Ponte, 37  - Bassano del Grappa.

 

All’ordine del giorno:

 

· relazione sull’attività svolta nel 2017;

· presentazione e disamina del bilancio consuntivo anno 2017;

· progetti per la 33ª STAGIONE CONCERTISTICA 2018-2019 e attività prevista per il prossimo anno 2019;

· determinazione quote associative e prezzi dei biglietti di ingresso;

· Elezione dei componenti del direttivo per il triennio 2018-2021

· varie ed eventuali.

 

Proposte e suggerimenti ci saranno utili ed oltremodo graditi; contiamo perciò sulla Sua preziosa e attiva partecipazione.

Qui sotto si riportano i componenti del consiglio in carica ed il bilancio 2017.

 

Con i più cordiali saluti.

 

IL PRESIDENTE

(dott. Alberto Zisa) 

 

 

 

 
20 aprile 2018 PDF Stampa E-mail

 

 

 

 

 

Venerdì 20 aprile 2018

 

CLAUDIA MARCHI, mezzosoprano

QUARTETTO DI SASSOFONI DELLE MARCHE

SIMONE RAGNI, sax soprano; CARLO COLOCCI, sax contralto; MARCO FRATINI, sax tenore;

GIANLUCA SCARLATTI, sax baritono; CARMINE D’ALENA, percussioni

 

ASTOR PIAZZOLLA (1921-1992)          

Close Your Eyes And Listen

Oblivion

Libertango (quartetto sax e percussioni)

 

ALDEMARO ROMERO (1928-2007)

Quarteto Latino-Americano Para Saxofones    

(quartetto sax e percussioni)

 

HEITOR VILLA LOBOS (1887-1959)

Bachianas Brasileiras N. 5  (Cantilena)

 

HEITOR VILLA LOBOS

Melodia Sentimental                    

 

SEBASTIAN YRADIER (1809-1865)

La Paloma         

 

DJALMA FERREIRA (1913-2004)

Recado Bossa Nova                      

 

JAIME OVALLE (1894-1955)

Azulão                                

 

PAURILLO BARROSO (1894-1968)

Para Ninar

 

SERGIO MENDEZ (1941)

So Many Star                   

 

CARLOS ALMARAN (1918-2013)

Historia De Un Amor                    

 

ABE TUVIM (1895–1959)

Piensa En Mi                                    

 

LUIS BONFA (1922-2001)

Manhã De Carnaval   

CLAUDIA MARCHI inizia la sua carriera internazionale nel 1992 col Sigismondo di Rossini nel ruolo di protagonista, diretta da Richard Bonynge. Nella prima parte della sua carriera si afferma come interprete rossiniana debuttando nei maggiori ruoli del compositore pesarese in tutta Europa oltre al Rossini Opera Festival diretta da Alberto Zedda ed al Teatro Alla Scala a fianco di Cecilia Gasdia. Al repertorio verdiano si avvicina con un battesimo di fuoco interpretando la Messa da Requiem in una tournée australiana a fianco di Luciano Pavarotti e da allora le opere verdiane interpretate sono state diverse. Nel corso della sua carriera ha ricoperto i maggiori ruoli per mezzosoprano tra cui quello per eccellenza di Carmen di cui si è scritto " ... sul palco si muove con disinvoltura, perfettamente immedesimata nel proprio personaggio. Zingara credibile vocalmente, sfodera temperamento e carisma, seducendo per il timbro caldo e le movenze sensuali". Tra le altre importanti opere interpretate ricordiamo i ruoli falcon di Santuzza in Cavalleria Rusticana e Margherite ne La Damnation de Faust. Incide per Columna Musica, Naxos e Bongiovanni.

Il QUARTETTO MARCHIGIANO DI SASSOFONI “A. SAX” si è costituito nel 1989. I suoi componenti, hanno all’attivo una notevole attività concertistica in Italia e all’estero (Grecia, Danimarca, Egitto, Lussemburgo etc.)  Hanno collaborato con orchestre sinfoniche prestigiose quali la Rai di Torino di Roma e Pro Arte Marche sotto la direzione di prestigiosi maestri. Invitato alla Chigiana di Siena, il quartetto ha eseguito in prima esecuzione nazionale “Blitz” composizione del M° E. Morricone. Ha inciso il suo primo CD per la casa discografica “Scarlatti Classica”, ricevendo critiche positive dalla stampa specializzata per l’interpretazione di Prisma del compositore F. E. Scogna. Il suo secondo CD è intitolato Sax’n Time per l’etichetta “Progetti Sonori”.

 

 

 

 

 
16 marzo 2018 PDF Stampa E-mail

 

XXXª STAGIONE CONCERTISTICA 2015-2016
10 aprile 2016 - Ore 17.30
BASSANO DEL GRAPPA, SALA DELLA MUSICA, Via Barbieri, 23
(in collaborazione con la Sig.ra Margherita Scarmoncin)

 

QUARTETTO FLAUTO  e ARCHI con voce recitante
Anna Tonini, flauto traverso; Massimiliano Simonetto, violino;
Roberta Gemin, viola; Sara Zalloni, violoncello
I quartetti per flauto e archi di Mozart; le lettere di Mozart al padre
Le letture sono interpretate da Giovanni Tomassetti.

 

Lettere dall’Italia
Quartetto in La Maggiore K 298 - Tema
Lettere dall’Italia
Quartetto in Sol Maggiore K 285a - Andante
Lettera alla Baronessa
Quartetto in Sol Maggiore K 285a - Tempo di Minuetto
Lettera alla madre
Quartetto in Re Maggiore K 285 - Allegro-Adagio-Rondeau
Lettera al padre
Quartetto in Do Maggiore K 285b - Allegro- Tema e variazioni
Lettera alla cugina
Quartetto in La Maggiore K 298 - “Rondeaoux” allegretto grazioso ma non troppo presto, però non troppo adagio. Così – così con molto garbo ed espressione.

 

I quartetti per flauto e archi di Mozart alla luce delle lettere inviate dal grande musicista al padre: questo l'argomento del concerto-narrazione che gli AdM "Giorgio Vianello" hanno programmato, con la collaborazione generosa della signora Margherita Scarmoncin, per domenica 10 aprile nella sua SALA DELLA MUSICA di via Barbieri 23. Di scena un gruppo dalla curiosa denominazione: IL BANCO DEL BAGATTO, un'associazione di artisti di varie Arti, nel nostro caso musicisti ed un attore, a farci rivivere le conversazioni epistolari di un Genio come Mozart con il suo, più normale, papà. Quindi un concerto-narrazione tra il serio e lo scherzoso con la lettura delle lettere di Mozart (è noto quanto sapesse essere caustico e irriverente il compositore salisburghese) a far da intermezzo tra un brano e l'altro dei quattro quartetti per flauto e archi. Gli interpreti: Anna Tonini, flauto traverso; Massimiliano Simonetto, violino; Roberta Gemin, viola; Sara Zalloni, violoncell; le lettere di Mozart al padre sono lette da Giovanni Tomassetti.
 
L'ingresso è libero (chi ne ha la possibilità potrà lasciare un suo contributo volontario); tuttavia, data la limitata disponibilità dei posti, è consigliabile prenotare: tel. 0424 833940 oppure 0424 35581 o via email: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. oppure Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  

 

 
18 febbraio 2018 PDF Stampa E-mail

 

 


XXXII STAGIONE CONCERTISTICA 2017-2018

MUSICA IN SALOTTO

Sala della Musica, via Barbieri, 23

(Ingresso senza scalini  da vicolo XX settembre, 22)

con la gentile collaborazione della sig.ra Margherita Scarmoncin

 

Domenica 18 febbraio 2018 , ore 17.30

ELENA CÀSOLI, chitarra

Prima Parte: "Homenagem ao malandro brasileiro" (Omaggio al giramondo brasiliano)

 

HEITOR  VILLA-LOBOS (1887–1959)

Preludi  n. 1 - 2 - 5 (1940)

 

MIGUEL  LLOBET (1878–1938)

Due Melodie Popolari Catalane (1931)

1. Plany - 2. Cançó del Lladre

 

HEITOR VILLA-LOBOS

Dalla Suite Populaire Bresilienne (1912): Mazurka-Chôro, Gavota-Chôro, Chorinho

 

 

Seconda Parte: "Ballads, songs and an Ourverture"

 

LUDOVICO EINAUDI (1955)

Una Mattina - I Giorni  - Eden Roc - Le Onde (1996-2009)

 

TORU  TAKEMITSU (1930-1996)

Da 12 Songs for Guitar (1977):                                       

1. Over the Rainbow - 2. Summertime - 3. Yesterday 

 

MAURO GIULIANI (1781-1829)

Grande Ouverture op. 61 (1809)

 

 

Per il ciclo "Musica in Salotto" di casa Scarmoncin in via Barbieri 23 (se è necessario evitare scalini si può usufruire dell'ingresso da vicolo XX settembre, 23) domenica 18 alle ore 17.30 gli Amici della Musica "Giorgio Vianello" invitano il pubblico al concerto della nota virtuosa della chitarra Elena Càsoli. Spesso ospite di festival internazionali (Melbourne Festival, Hamburg Festspiel, MiTo, New Music Prague, Biennale Venezia e molti altri, come solista o con orchestre sinfoniche o ancora in collaborazione con gruppi (Ensemble Modern, Sentieri Selvaggi, Divertimento Ensemble, Ensemble Contrechamps), la Càsoli ha inciso per diverse case discografiche e su di lei è stato girato un film documentario intitolato “Nelle Corde di Elena". Dal 2002 è docente presso la Hochschule der Künste Bern e tiene masterclasses in Italia e all’estero (Liten Gitarrenakademie-Sweden). Da tutto questo si può avere un'idea del calibro e del prestigio di cui gode questa Artista che affronterà il programma musicale offerto agli ascoltatori, molto impegnativo ma anche gradevole e in gran parte "popolare": alcuni preludi e brani dalla Suite Popolare Brasiliana di Heitor Villa-Lobos, forse il più prolifico  compositore sudamericano, che essendo oltre che violoncellista anche un cultore della chitarra, ha lasciato una ricca raccolta di spartiti per questo strumento; vi saranno inoltre due canti popolari catalani di Miguel Llobet, alcuni brani, trascritti per chitarra, di Luigi Einaudi, alcune canzoni di successo trascritte per la chitarra da Toru Takemitsu e per finire, la Grande Ouverture di Mauro Giuliani, il più noto chitarrista e compositore italiano di musica per chitarra dell'ottocento.

L'ingresso, per chi non avesse la tessera dell'associazione, che consente l'ingresso libero a tutti i concerti, costa € 5,00 e, dato il limitato numero di posti, è consigliabile prenotare presso l'associazione "Giorgio Vianello" telefonando ai numeri 0424 833940/ 0424 35581 o per email a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

 

 

 

 

 
« InizioPrec.12345678910Succ.Fine »

Pagina 5 di 33