Giovedì, 15 Nov 2018
You are here: Home
Integrale delle 36 sonate 25 - 26 marzo PDF Stampa E-mail

 

 

INTEGRALE DELLE 36 SONATE PER PIANOFORTE DI LUDWIG VAN BEETHOVEN
“Alle Menschen werden Brüder, Wo dein sanfter Flügel weilt.”
("Gioia, bella scintilla divina... Tutti gli uomini diventan fratelli, ovunque posi l'ala tua leggiera")
Ludwig van Beethoven (1770-1827)
Le 36 Sonate per pianoforte
Docenti e Allievi del Conservatorio “Benedetto Marcello” di Venezia
coordinamento artistico e organizzativo di Muriel Chemin e Massimo Somenzi

 

IN COLLABORAZIONE CON IL CONSERVATORIO "BENEDETTO MARCELLO" DI VENEZIA
Bassano, Sala della Musica di Palazzo Scarmoncin, via Barbieri 23
e Cappella Mares di Villa Ca' Erizzo Luca, via Ca' Erizzo 35

INGRESSO LIBERO - CONTRIBUTO VOLONTARIO A FAVORE POPOLAZIONI TERREMOTATE
SI CONSIGLIA PRENOTAZIONE TEMPESTIVA!
Cappella Mares: MUSEO HEMINGWAY E DELLA GRANDE GUERRA, 0424 529035;
email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

ATTENZIONE: i concerti della rassegna d'ora in poi si terranno presso Cappella Mares di Villa Ca' Erizzo Luca, via Ca' Erizzo 35

 
PROGRAMMA DETTAGLIATO

AVVISO: il concerto di

Sabato, 25 marzo 2017
Cappella Mares di Villa Ca' Erizzo Luca, ore 17.30
IGOR COGNOLATO, pianoforte

è stato sospeso per motivi tecnici ed è rimandato a data da destinarsi, che verrà comunicata non appena possibile.
Ringraziamo per la comprensione.
  

Sonata n. 2 in la maggiore op.2 n.2
Allegro vivace - Largo appassionato - Scherzo. Allegretto - Rondo. Grazioso

Sonata n. 8 in do minore op.13 “Grande Sonate Pathétique”
Grave - Allegro di molto e con brio - Adagio cantabile - Rondo. Allegro
  
Sonata n.28 in la maggiore op.101
Etwas lebhaft und mit der innigsten Empfindung  (piuttosto vivace, con il più intimo sentimento) - Lebhaft. Marschmäßig (vivo. A tempo di marcia) - Langsam und sehnsuchtsvoll (lento e nostalgico) - Tempo I,  geschwinde, doch nicht zu sehr, und mit Entschlossenheit (presto non troppo, con decisione)


IGOR COGNOLATO, Nato a Treviso nel 1965, Igor Cognolato ha iniziato all’età di cinque anni gli studi pianistici e si è di-plomato con lode presso il Conservatorio di musica “Benedetto Marcello” di Venezia. Ha concluso studi di materia compositiva diplomandosi brillantemente in Musica corale e Direzione di coro presso il Conservatorio di musica “Felice Evaristo dall’Abaco” di Verona. Si è laureato nel 1993 conseguendo il Konzertexamendiplom presso l’Università per la musica ed il teatro di Hannover quale studente del pianista Brasiliano Roberto Szidon, ereditando così per interposta persona gli insegnamenti di Franz Liszt. Ha perfezionato la sua preparazione artistica anche con il compositore e pianista Ugo Amendola, nonché con il direttore d’orchestra Michele Marvulli e con i pianisti Dario De Rosa, Aldo Ciccolini e Paul Badura-Skoda. Dopo il debutto con il Concerto n°2 di Franz Liszt con la Radiophilharmonie Hannover trasmesso dal canale Tedesco NDR, Igor Cognolato si è esibito in tutta Europa e negli Stati Uniti d’America, riscuotendo ovunque unanime successo di pubblico e vivo apprezzamento della stampa specializzata; solista con numerose orchestre (Ra-diophilarmonie Hannover, Orchestra da camera “Sofia”,  Orchestra di Padova e del Veneto, Filarmonica di Bourgas, Astrakhan Symphony Orichestra, Filarmonica di Sliven, Savaria Symphony, Orchestra del Gran Teatro La Fenice di Vene-zia, etc.) ha registrato per RAI-Radiotelevisione italiana-Eurovisione, per la Radio Tedesca NDR, per una produzione radiotelevisiva del primo canale Norvegese, per il canale televisivo ARTE, nonché per le etichette discografiche Blue Serge, RT e Simax. Attivo anche nel settore cameristico, Igor Cognolato collabora stabilmente con il quartetto d’archi Athenaeum Streichquartett formato dalle prime parti dei Berliner Philharmoniker: suonando insieme a tale formazione ha partecipato a prestigiosi festival cameristici Europei (come il Festival di Aix-en-Provence, Francia, registrando dal vivo il Quintetto di Robert Schumann per il canale televisivo ARTE, oppure il festival di Sassari, Italia). Vincitore del concorso ministeriale per esami e titoli, Igor Cognolato è da quest’anno titolare di cattedra di pianoforte principale presso il Conservatorio statale di musica “Benedetto Marcello” di Venezia, dopo aver insegnato per undici anni presso il Conservatorio statale di musica “Giuseppe Tartini” di Trieste; è stato anche docente di pianoforte nel triennio 2007-2010 presso lo United World College of Duino. In veste di docente ha ripetutamente tenuto seminari di perfezionamento presso: Universität für Musik und darstellende Kunst-Graz, Konservatorium Wien-Privatuniversität, Universität Mozarteum-Salzburg, Hochschule für Musik und Theater-Lübeck, Trinity College of Music of London, Ciurlionis music Academy in Vilnius, Conservatorio superior de musica “Salvador Seguì” de Castellò – Valencia. E’ recentemente uscito il film documentario “Richard Wagner: diario della sinfonia ritrovata” del regista Gianni di Capua prodotto da Kublai film in cui Igor Cognolato svolge il ruolo di protagonista; il documentario è stato presentato nel 2013 alla Mostra del cinema di Venezia, nonchè ai Bayreuther Festspiele ed alla Library of Congress di Washington DC, Stati Uniti d’America. Nel mese di Maggio 2016 ha debuttato con grande successo presso la Berliner Philharmonie nella stagione dei Berliner Philharmoniker con il Concerto grosso di Milan Svoboda.

 

 

 

Domenica, 26 marzo 2017
Cappella Mares di Villa Ca' Erizzo Luca, ore 17.30
FRANCESCO BENCIVENGA, pianoforte

Sonata n.5 in do minore op.10 n.1
Allegro molto e con brio - Adagio molto - Finale. Prestissimo

Sonata n. 6 in fa maggiore op.10 n.2
Allegro - Allegretto - Presto

Sonata n. 21 in do maggiore op.53 "Waldstein"
Allegro con brio - Introduzione. Adagio molto - Rondo. Allegretto moderato


FRANCESCO BENCIVENGA, trevigiano, ha iniziato lo studio del pianoforte all'età di sette anni rivelando, fin dai primi approcci con lo strumento, un prodigioso talento. Si è diplomato al Conservatorio "B. Marcello" di Venezia a diciotto anni con il massimo dei voti, la lode e la menzione di merito. Ha studiato con Giorgio Lovato, perfezionandosi successivamente con Michele Marvulli, Jacques Klein, Aldo Ciccolini, Nikita Magaloff. La sua brillante carriera artistica è iniziata a tredici anni ed è stata contrassegnata da importanti affermazioni in numerosi concorsi pianistici nazionali ed internazionali; tra essi i più rilevanti: il Primo Premio all' "A. Speranza" di Taranto e il Primo Premio al "Città di Treviso 1980", premio non assegnato da cinque edizioni.Con una continua serie di successi, la sua attività concertistica, sia da solista che con importanti orchestre, è stata accolta con grande entusiasmo in Europa, Asia, Australia e Stati Uniti d'America. Ha suonato con direttori d'orchestra quali Giancarlo Andretta, Modest Cichirdan, Ludmil Deshev. Ha effettuato molte registrazioni per le radio e televisioni nazionali. Viene regolarmente invitato in Australia dove ha concluso la quinta tournée consecutiva con concerti in Victoria e South Australia, partecipando all' "Organs of the Ballarat Goldfields Festival" e a trasmissioni della ABC. Notevole e continuo il suo impegno per la musica da camera. Suona in duo con il violinista Marco Rizzi e con il violoncellista Luca Simoncini, e in varie altre formazioni cameristiche collaborando con artisti quali Julia Bushkova, Eugene Osadchy, Linda Di Fiore, Stefania Redaelli, Franco Petracchi. In occasione delle celebrazioni del 250° anniversario della nascita di W. A. Mozart, in duo con David Riondino, ha presentato in vari teatri e festivals italiani lo spettacolo "Da Ponte faceva… da ponte", interessante lavoro sul celebre librettista Lorenzo Da Ponte. Molti compositori gli hanno dedicato composizioni pianistiche e cameristiche cui hanno fatto seguito prime esecuzioni assolute: Ugo Amendola (IV sonata 1976, Primo premio Concorso di Composizione - Taranto 1981), Claudio Scannavini (Sonata "La rosa dei suoni", Festival dell'Aurora Crotone 2005), Francesco Rolle (Lampropus, Rai radiotre), Mario Pagotto, Nicola Straffelini e Marcello Tonolo (Eucalypso, Melbourne 2005). Da più di trent'anni si dedica all'attività didattica: è stato titolare di Pianoforte prima al Conservatorio "A. Steffani" di Castelfranco Veneto e attualmente al Conservatorio "B. Marcello" di Venezia; tiene corsi di perfezionamento in Italia e all'estero. Numerosi sono i giovani pianisti che dalla sua scuola sono entrati nel concertismo internazionale. È stato invitato al College of Music della University of North Texas, U.S.A., dove ha tenuto una masterclass e una serie di concerti. È membro della giuria in Concorsi Internazionali di esecuzione pianistica e di musica da camera. Ha curato la direzione artistica di enti ed associazioni concertistiche, come "Euromusica, Progetto Asolo" per la quale ha allestito il Festival Internazionale di Musica da Camera 1998 e 1999.

 

 

 

 

 

 

 

 

 
Integrale delle 36 sonate 18 - 19 marzo PDF Stampa E-mail

 

 

INTEGRALE DELLE 36 SONATE PER PIANOFORTE DI LUDWIG VAN BEETHOVEN
“Alle Menschen werden Brüder, Wo dein sanfter Flügel weilt.”
("Gioia, bella scintilla divina... Tutti gli uomini diventan fratelli, ovunque posi l'ala tua leggiera")
Ludwig van Beethoven (1770-1827)
Le 36 Sonate per pianoforte
Docenti e Allievi del Conservatorio “Benedetto Marcello” di Venezia
coordinamento artistico e organizzativo di Muriel Chemin e Massimo Somenzi

 

IN COLLABORAZIONE CON IL CONSERVATORIO "BENEDETTO MARCELLO" DI VENEZIA
Bassano, Sala della Musica di Palazzo Scarmoncin, via Barbieri 23
e Cappella Mares di Villa Ca' Erizzo Luca, via Ca' Erizzo 35

INGRESSO LIBERO - CONTRIBUTO VOLONTARIO A FAVORE POPOLAZIONI TERREMOTATE
SI CONSIGLIA PRENOTAZIONE TEMPESTIVA!
Scarmoncin: 0424 833940 / 0424 35581; email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. / Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Cappella Mares: MUSEO HEMINGWAY E DELLA GRANDE GUERRA, 0424 529035;
email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
 
 
PROGRAMMA DETTAGLIATO
 
Sabato, 18 marzo 2017
Sala della Musica, palazzo Scarmoncin, ore 17.30
MURIEL CHEMIN, pianoforte

Sonata n. 10 in sol maggiore op.14 n.2
Allegro - Andante - Scherzo. Allegro assai

Sonata n. 23 in fa minore op.57 "Appassionata"
Allegro assai - Andante con moto - Allegro ma non troppo

Sonata n. 12 in la b maggiore op.26
Andante con Variazioni - Scherzo. Allegro molto - Marcia funebre sulla morte d’un Eroe - Allegro

Sonata n. 32 in do minore op.111
Maestoso - Allegro con brio ed appassionato - Arietta. Adagio molto semplice e cantabile

 


Domenica, 19 marzo 2017
Sala della Musica, palazzo Scarmoncin, ore 17.30
GABRIELE MARIA VIANELLO MIRABELLO, pianoforte

Sonata n. 13 in mi b maggiore op.27 n.1 "quasi una fantasia"
Andante, Allegro, Tempo I - Allegro molto e vivace - Adagio con espressione - Allegro vivace

Sonata n. 14 in do # minore op.27 n.2 "quasi una fantasia, al chiaro di luna"
Adagio sostenuto - Allegretto - Presto

Sonata n. 4 in mi b maggiore op.7
Allegro molto e con brio - Largo, con gran espressione - Allegro - Rondo. Poco Allegretto e grazioso

 

 

 

 

 

 

 

 
Integrale delle 36 sonate 11 - 12 marzo PDF Stampa E-mail

 

 

INTEGRALE DELLE 36 SONATE PER PIANOFORTE DI LUDWIG VAN BEETHOVEN
“Alle Menschen werden Brüder, Wo dein sanfter Flügel weilt.”
("Gioia, bella scintilla divina... Tutti gli uomini diventan fratelli, ovunque posi l'ala tua leggiera")
Ludwig van Beethoven (1770-1827)
Le 36 Sonate per pianoforte
Docenti e Allievi del Conservatorio “Benedetto Marcello” di Venezia
coordinamento artistico e organizzativo di Muriel Chemin e Massimo Somenzi

 

IN COLLABORAZIONE CON IL CONSERVATORIO "BENEDETTO MARCELLO" DI VENEZIA
Bassano, Sala della Musica di Palazzo Scarmoncin, via Barbieri 23
e Cappella Mares di Villa Ca' Erizzo Luca, via Ca' Erizzo 35

INGRESSO LIBERO - CONTRIBUTO VOLONTARIO A FAVORE POPOLAZIONI TERREMOTATE
SI CONSIGLIA PRENOTAZIONE TEMPESTIVA!
Scarmoncin: 0424 833940 / 0424 35581; email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. / Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Cappella Mares: MUSEO HEMINGWAY E DELLA GRANDE GUERRA, 0424 529035;
email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
 
 
PROGRAMMA DETTAGLIATO
 
Sabato, 11 marzo 2017

Sala della Musica, palazzo Scarmoncin, ore 17.30

MASSIMO SOMENZI, ISABELLA LO PORTO, pianoforte

Sonata in re maggiore op.6 per pianoforte a quattro mani 

Allegro molto - Rondò. Moderato
(MASSIMO SOMENZI  con ISABELLA LO PORTO)
                                                                            
Sonata n. 7 in re maggiore op.10 n.3
Presto - Largo e mesto - Minuetto. Allegro - Rondò. Allegro

Sonata n. 15 in re maggiore op.28
Allegro - Andante - Scherzo. Allegro vivace - Rondò. Allegro  ma non troppo

Sonata n. 31 in la b maggiore op.110
Moderato cantabile molto espressivo - Allegro molto - Adagio  ma non troppo - Fuga, Allegro ma non troppo

 

 

Domenica, 12 marzo 2017

Sala della Musica, palazzo Scarmoncin, ore 17.30

ANNA BARUTTI, pianoforte

Sonata n. 22 in fa maggiore op.54     
In Tempo d’un Menuetto - Allegretto

Sonata n. 24 in fa # maggiore op.78
Adagio cantabile - Allegro ma non troppo -Allegro vivace

Sonata n. 26 in mi b maggiore op.81a "Dei saluti"
Adagio - Allegro “Das Lebewohl (l'Addio)” - Andante espressivo  “Abwesenheit (l'Assenza)” - Vivacissimamente- “Das Wiedersehen (l'Arrivederci)”

Sonata n. 30 in mi maggiore op.109
Vivace, ma non troppo - Adagio espressivo - Prestissimo -
Gesangvoll, mit innigster Empfindung  (cantando  con il più  intimo sentimento)

 

 

 

 

 

 

 
Integrale delle 36 sonate 4 - 5 marzo PDF Stampa E-mail

 

 

INTEGRALE DELLE 36 SONATE PER PIANOFORTE DI LUDWIG VAN BEETHOVEN
“Alle Menschen werden Brüder, Wo dein sanfter Flügel weilt.”
("Gioia, bella scintilla divina... Tutti gli uomini diventan fratelli, ovunque posi l'ala tua leggiera")
Ludwig van Beethoven (1770-1827)
Le 36 Sonate per pianoforte
Docenti e Allievi del Conservatorio “Benedetto Marcello” di Venezia
coordinamento artistico e organizzativo di Muriel Chemin e Massimo Somenzi

 

IN COLLABORAZIONE CON IL CONSERVATORIO "BENEDETTO MARCELLO" DI VENEZIA
Bassano, Sala della Musica di Palazzo Scarmoncin, via Barbieri 23
e Cappella Mares di Villa Ca' Erizzo Luca, via Ca' Erizzo 35

INGRESSO LIBERO - CONTRIBUTO VOLONTARIO A FAVORE POPOLAZIONI TERREMOTATE
SI CONSIGLIA PRENOTAZIONE TEMPESTIVA!
Scarmoncin: 0424 833940 / 0424 35581; email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. / Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Cappella Mares: MUSEO HEMINGWAY E DELLA GRANDE GUERRA, 0424 529035;
email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
 
 
PROGRAMMA DETTAGLIATO
 
Sabato, 4 marzo 2017
Sala della Musica, palazzo Scarmoncin, ore 16.00
Conferenza introduttiva
Prof. MARCO CREPET: LE SONATE PER PIANOFORTE DI L. v. BEETHOVEN
Ore 17.30
FABIO GRASSO, pianoforte
Sonata n. 11 in si b maggiore op.22 Allegro con brio - Adagio con molta espressione - Menuetto Rondo. Allegretto
Sonata n. 27 in mi minore op.90 Con vivacità e sempre con sentimento ed espressione - Non troppo - presto e molto cantabile 
Sonata n. 29 in si b maggiore op.106“Grosse Sonate für das Hammer-Klavier” Allegro - Scherzo. Assai vivace - Adagio sostenuto - Largo - Allegro risoluto “Fuga a tre voci, con alcune licenze”

Domenica, 5 marzo 2017
Sala della Musica, palazzo Scarmoncin, ore 17.30
FRANCESCO BENCIVENGA, pianoforte
Sonata n. 16 in sol maggiore op.31 n.1
Allegro vivace - Adagio grazioso - Rondo. Allegretto
Sonata n. 17 in re minore op.31 n.2
Largo, Allegro - Adagio - Allegretto
Sonata n. 18 in mi b maggiore op.31 n.3
Allegro - Scherzo. Allegretto vivace - Menuetto. Moderato e  grazioso - Presto con fuoco
 

 

 

 

 

 

 
24 febbraio 2017 PDF Stampa E-mail

 

 

Venerdì 24 febbraio 2017

NOTTE VENEZIANA

Il Carnevale degli Amici”: le nuove musiche di Rondò Veneziano
Violini: Sebastiano Maria Vianello, Elisabetta Beghin, Maria Giovanna Adamo
Viola: Margherita Cossio; Violoncello: Caterina Contin
Oboe: Nicoletta Carollo; Basso: Francesco Zanetti
Batteria: Marco Carlesso; Tastiera: Paolo Pesce

Con la partecipazione di Dario Zisa in "Arriva il Conte von Tok!"

   

 

Serata carnevalesca, il pubblico è invitato a partecipare in maschera.

NOTTE VENEZIANA è l’emulazione del conosciuto gruppo Rondò Veneziano, con il quale questi musicisti hanno collaborato per quasi 12 anni.
Un Ensemble musicale italiano, che compendia la musica classica, prodotta da una tipica orchestra da camera e le sonorità della musica pop e rock. L'organico de NOTTE VENEZIANA è formato da tre violini, una viola, un violoncello, un oboe e un flauto traverso con l'aggiunta di strumenti moderni come il basso elettrico e la batteria. Nelle performance in ampi spazi il gruppo è accompagnato da diciannove orchestrali creando, in questo modo, una sonorità sinfonica adatta per i teatri e gli auditorium. Vi sono composizioni che si orientano verso esempi di altre epoche della storia della musica; altre composizioni riproducono invece strutture proprie della musica leggera, limitando il collegamento con il passato alla sola sonorità orchestrale. In programma repertorio di 41 titoli tra i quali: La Serenissima, Rondò Veneziano, Scaramucce, Sinfonia per un addio, San Marco, Odissea Veneziana.

 

 

 

 
« InizioPrec.12345678910Succ.Fine »

Pagina 5 di 30