Mercoledì, 17 Lug 2019
You are here: Home > Notizie flash
aaaa

PDF Stampa E-mail

Domenica 19 ottobre alle ore 11 presso la Sala Chilesotti di Bassano del Grappa - secondo incontro di “Invito alla Musica-Le stagioni della Musica” con il musicologo Marco Crepet

Cari Amici,
Vi invitiamo a partecipare all'incontro con il noto musicologo Marco Crepet che, per la nostra ventinovesima Stagione, condurrà gli ascoltatori nel vivo della narrazione sulla musica: Domenica 19 ottobre alle ore 11 presso la Sala Chilesotti di Bassano del Grappa si terrà il secondo incontro di “Invito alla Musica-Le stagioni della Musica”. Un interessante itinerario musicale finalizzato alla divulgazione di un linguaggio universale e senza tempo. Il titolo di quest’ultimo appuntamento è “Nuove vie della Musica”, viaggio dall’antico al moderno con l’appassionante illustrazione della nuova Stagione concertistica. Un incontro, come il precedente di domenica scorsa, indirizzato in modo particolare a chi avverta la cosiddetta Grande Musica come un qualcosa da cui tenersi lontani. Il prof. Crepet dimostrerà come alla Musica ci si possa accostare nel modo più facile: semplicemente ascoltandola. 

MARCO CREPET è laureato in Musicologia e si occupa di divulgazione musicale. I suoi interessi spaziano dalla musica, al teatro, al cinema, all'arte.  Collabora con riviste musicali. Ha pubblicato il libro: Il teatro espressionista di Camillo Togni. E insegnante di Lettere presso la scuola Media. Si occupa di teatro e collabora come regista con compagnie. Organizza laboratori di recitazione nella Scuola.

  

 
8 giugno 2013, Trio Riccati, Luca Volpato e Andrea Dominijanni in "Note di solidarietà" PDF Stampa E-mail

Sabato 8 Giugno alle ore 18.00, concerto “Note di Solidarietà" con il Trio Riccati e la gentile partecipazione dei Maestri Luca Volpato e Andrea Dominijanni.

Musiche di F.Schubert e F.Mendelssohn.

Il concerto si terrà presso l’Oratorio Cà Erizzo (Cappella Mares), Villa Cà Erizzo Luca, Bassano del Grappa (VI).
L’iniziativa è stata organizzata dall’Associazione Oncologica San Bassiano Onlus, a scopo benefico per i malati di tumore soli e bisognosi di aiuto del territorio.

Al concerto seguirà un momento conviviale nel Parco della Villa.


Ingresso con prenotazione, contributo responsabile.

Per informazioni: Cell: 342 0488022
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Se vuoi sostenere l'iniziativa, scarica e diffondi l'invito e la locandina del concerto: clicca qui

 
19 gennaio 2012 - Dejan Bogdanovic e Gabriele Maria Vianello PDF Stampa E-mail

 


19 gennaio  2012
DEJAN BOGDANOVIC, violino;
GABRIELE MARIA VIANELLO, pianoforte


F.SCHUBERT
Gran Duo Sonata in la magg. D.574 (op.162): Allegro moderato – Scherzo, Presto – Andantino - Allegro vivace

S.PROKOFIEV
Sonata n. 1 op. 80: Andante assai - Allegro brusco –Andante – Allegrissimo    

F.LIST
Gran Duo Concertante  

Un graditissimo ritorno a Bassano per un virtuoso come il violinista serbo Dejan Bogdanovic, che torna nuovamente in città invitato dagli Amici della Musica. Le sue precedenti esibizioni nelle passate stagioni concertistiche avevano, infatti, infiammato il pubblico bassanese per la sua trascinante maestria e il fascino soggiogante dell’interprete. Giovedì 19 gennaio alle ore 21.00 nel Teatro Remondini sarà l’occasione per riascoltarlo, accompagnato dal pianista bassanese Gabriele Maria Vianello con cui da anni forma stabilmente un duo di successo. Bogdanovic fin dalla sua più tenera età ha sempre attirato l’attenzione del pubblico internazionale suscitando stupore ed ammirazione. Questo non solo per la perfetta padronanza dello strumento, per la conoscenza degli stili e bellezza del suo suono, ma soprattutto per la sua capacità di cogliere l’essenza musicale nelle composizioni che eseguiva aggiungendo un tocco emotivo per rendere ogni pezzo personale. Probabilmente è questo uno dei motivi per cui nel suo paese natale lo hanno soprannominato “Il Genio del colore”. Nonostante le sue origini serbe (Novi Sad-Vojvodina) si è formato alla più alta scuola russa essendo allievo del violinista di fama mondiale Viktor Tretjakov. Altrettanto significativa la presenza del pianista Vianello, grande concertista nonché docente di pianoforte principale al Conservatorio “Bendetto Marcello” di Venezia.
Il duo si esibirà in un programma di grande impegno: si comincia con la Sonata “Gran Duo” di Franz Schubert, ampia pagina dove si dispiega la tipica cantabilità e malinconia schubertiana, cui seguirà la Sonata n. 1 op. 80 di Sergei Prokofiev scritta per il grande violinista russo David Oistrach. Chiuderà il concerto una pagina di brillante virtuosismo come il Grand duo concertant sur la Romance de M. Lafont “Le Marin” di Franz Liszt, risalente al 1830, quando il compositore ungherese era a Parigi e collaborava con Charles Philippe Lafont, il celebre violinista che ai tempi faceva da alter ego a Paganini per celebrità.
Ingresso libero per chi è in possesso della tessera AMICI DELLA MUSICA valida per l’anno 2012, oltre che per i ragazzi fino a 14 anni; biglietto ordinario € 10,00, ridotto (giovani da 15 a 25 anni e anziani sopra i 65) € 7,00.

 

 
Note di sala del concerto di giovedì 19 gennaio 2012 PDF Stampa E-mail
Lunedì 16 Gennaio 2012 00:00

 

Disponibili in anteprima le note di sala del concerto.

NOTE DI SALA

La Sonata in La maggiore Op. 162, nota anche come "Duo" - titolo che compare nella prima edi¬zione, postuma, del 1851 - composta nell'agosto del 1817 ad appena ventuno anni e preceduta in campo cameristico da ben cinque sonate per pianoforte nate nello stesso anno, si distingue per la solidità dell'articolazione e per la vastità delle proporzioni. La pratica della forma e i modelli del passato, non ultimi quelli beethoveniani coevi, determinano alcuni esiti prevedibili: ad esempio il porre lo Scherzo come secondo movimento secondo la prassi beethoveniana.

 
16 febbraio 2012 - Jasna Corrado Merlak, Omaggio alla Russia PDF Stampa E-mail

 

 

 

16 febbraio 2012
JASNA CORRADO MERLAK, arpa

MIKHAIL GLINKA
(1804-1857)
Tema e Variazioni
Valse “Separation” (Arr.per Arpa di Ksenia Erdeli)                       
Notturno
M.GLINKA  e  MILI BALAKIREV
(1837-1910)
L'Allodola (Arr. di K. Erdeli)
PJOTR I. CIAIKOVSKIJ
(1840-1893)
Berceuse (Arr. di K. Erdeli)

*****
REINHOLD M.GLIÈRE
(1875-1956)
Impromptu
F.VIDALI
(Trieste 1931-2010)
Shalom's Variations
E.A. WALTER-KUHNE
(1870-1930)
Fantasia su un Tema dell'Opera Eugenio Onegin di Ciaikovskij
Dopo l’esploit del concerto Bogdanovich-Vianello di giovedì 19 gennaio, che ha visto un’affluenza di pubblico da grande occasione e suscitato il generale entusiasmo per l’interpretazione sensibile, forte e appassionata delle pagine di Schubert, Prokofjev e Liszt, un'altra manifestazione sicuramente gradita agli amanti della musica sarà quella di giovedì 16 febbraio giacché il concerto promosso dalla “Giorgio Vianello” di Bassano al Teatro Remondini costituisce un’occasione davvero rara per ascoltare uno strumento affascinante come l’arpa, ma di raro ascolto. Protagonista sarà infatti l’arpista triestina Jasna Corrado-Merlak, una delle maggiori strumentiste italiane con all’attivo un curriculum ragguardevole. Prima arpa nell'Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI di Torino per alcuni anni, attualmente prima arpa con l'Orchestra del Teatro Lirico “G. Verdi” di Trieste, ha suonato sia come solista che in complessi cameristici e orchestrali in Italia e all’estero, conseguendo generali apprezzamenti di pubblico e di critica e numerosi premi internazionali. Ha al suo attivo prime esecuzioni assolute di compositori contemporanei come Fabio Vidali, Fabio Nieder, Niccolò Sbuelz, Alessandro Solbiati, Alojz Srebotnjak. A Bassano si esibirà in un ricco programma che vuole essere un omaggio alla Russia, il grande Paese dove l’arpa è sempre stata strumento molto amato e coltivato nei salotti della nobiltà ed alta borghesia ottocentesca e dove si sono formate nel tempo molte prestigiose scuole di insegnamento per questo strumento.
L’artista eseguirà infatti sia composizioni originali che trascrizioni per arpa di autori russi dell’ottocento come Glinka, Lyadov, Ciaikovskij e Balakirev, e di autori del Novecento come Glière, Walter-Kuhne nonché del contemporaneo Fabio Vidali, che all’arpista triestina ha dedicato alcune sue composizioni.

Ingresso libero per chi è in possesso della tessera AMICI DELLA MUSICA valida per l’anno 2012, oltre che per i ragazzi fino a 14 anni; biglietto ordinario € 10,00, ridotto (giovani da 15 a 25 anni e anziani sopra i 65) € 7,00.

 
« InizioPrec.1234567Succ.Fine »

Pagina 1 di 7