Mercoledì, 17 Apr 2024
You are here: Home > Concerto > Stagione 2016-2017 > Integrale delle 36 sonate 1 2 aprile
Integrale delle 36 sonate 1 2 aprile PDF Stampa E-mail

 

 

INTEGRALE DELLE 36 SONATE PER PIANOFORTE DI LUDWIG VAN BEETHOVEN
“Alle Menschen werden Brüder, Wo dein sanfter Flügel weilt.”
("Gioia, bella scintilla divina... Tutti gli uomini diventan fratelli, ovunque posi l'ala tua leggiera")
Ludwig van Beethoven (1770-1827)
Le 36 Sonate per pianoforte
Docenti e Allievi del Conservatorio “Benedetto Marcello” di Venezia
coordinamento artistico e organizzativo di Muriel Chemin e Massimo Somenzi

 

IN COLLABORAZIONE CON IL CONSERVATORIO "BENEDETTO MARCELLO" DI VENEZIA
Bassano, Sala della Musica di Palazzo Scarmoncin, via Barbieri 23
e Cappella Mares di Villa Ca' Erizzo Luca, via Ca' Erizzo 35

INGRESSO LIBERO - CONTRIBUTO VOLONTARIO A FAVORE POPOLAZIONI TERREMOTATE
SI CONSIGLIA PRENOTAZIONE TEMPESTIVA!
Cappella Mares: MUSEO HEMINGWAY E DELLA GRANDE GUERRA, 0424 529035;
email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

ATTENZIONE: i concerti della rassegna si tengono presso Cappella Mares di Villa Ca' Erizzo Luca, via Ca' Erizzo 35

 
PROGRAMMA DETTAGLIATO

Domenica, 2 aprile 2017

Cappella Mares di Villa Ca' Erizzo Luca, ore 17.30

LUCA ROMAGNOLI, pianoforte

 

Sonata n. 9 in mi maggiore op.14 n.1

Allegro - Allegretto - Rondo. Allegro comodo

 

Sonata n. 1 in fa minore op.2 n.1

Allegro - Adagio - Menuetto. Allegretto - Prestissimo

 

Sonata n. 3 in do maggiore op.2 n.3

Allegro con brio - Adagio - Scherzo. Allegro - Allegro assai

 

LUCA ROMAGNOLI Ha compiuto gli studi classici e gli studi musicali a Bologna. Ha conseguito il Diploma di Pianoforte presso il Conservatorio di Musica "G. B. Martini" di Bologna, sotto la guida di Franco Agostini, col massimo dei voti e il premio "Mugellini". Ha studiato, inoltre, con Paolo Bordoni e Boris Bechterev in ambito di Corsi Internazionali di Perfezionamento iniziando l'attività concertistica. Come pianista solista è stato ospite di importanti Società e Associazioni concertistiche in Italia, Austria, Germania, Lussemburgo, Norvegia, Portogallo e Russia. Ha tenuto concerti nelle principali città italiane. A Bologna, invitato per la seconda volta alla Sala "Bossi" del Conservatorio, è stato interprete lisztiano per il ciclo "Monografie" (relatore del concerto è stato Riccardo Risaliti) ed ha suonato al Teatro Comunale. I concerti da lui tenuti a Vienna presso la "Bechstein Saal" e presso la "Johann Strauss Saal" hanno riscosso consensi di critica e di pubblico così come i concerti tenuti a Mosca, a Città del Lussemburgo, a Friburgo (Hochschule), a Salisburgo (Schloss Konzerte in collaborazione col Mozarteum). Alcune tra le recensioni critiche: "Luca Romagnoli è uno dei più grandi pianisti italiani, ieri sera ha dimostrato di essere in possesso di una tecnica e di una musicalità di alto livello, la Sonata di Liszt ha avuto una esecuzione veramente pregevole, in modo difficilmente superabile" (Ostlands - Posten). "Per una volta finalmente un giovane pianista per il quale non e' importante suonare più velocemente degli altri, ma ricercare il significato intrinseco della composizione" (Schwarzwald Boten). Fra le registrazioni per emittenti radiofoniche e televisive si ricorda, in particolare, quella dedicata a composizioni italiane del ‘900 trasmessa da Radio Mosca. Dedica da alcuni anni attenzione costante agli aspetti del ‘900 presentando regolarmente nei programmi musiche di M. Ravel, F. Busoni, A. Schoenberg, K. Weill, S. Prokofev, B. Bartòk, F. Poulenc, S. Calligaris, G. Gershwin, G. Petrassi e altri. Il repertorio eseguito in concerti pubblici comprende importanti opere della letteratura pianistica fra le quali la Sonata in si minore di Liszt, la Sonata op.35 di Chopin, la Sonata settima op.83 di Prokofev, la Toccata di Busoni e altre. Svolge parallelamente attività di relatore e di musicologo. In questa veste ha collaborato col Circolo Dipendenti dell'Università di Bologna sia scrivendo sul mensile "Il C.U.B.O.", sia come relatore in conferenze inerenti a problematiche storico analitiche presso il Teatro "La Soffitta" del Dipartimento di Musica e Spettacolo. In particolare si evidenziano una conferenza riguardante la seconda Sonata per violino e pianoforte di F. Busoni effettuata presso il Conservatorio di Musica di Bologna in collaborazione con l'Università e un ciclo di conferenze seguite da un recital finale dedicato all'opera pianistica di F. Busoni (La Bottega dell'Elefante, Bologna 2005). Ha svolto anche attività in ambito di conferenze concerto sul rapporto musica e arte figurativa in collaborazione con Rinaldo Novali, titolare di una cattedra di Pittura presso l'Accademia di Belle Arti di Bologna. In qualità di direttore artistico, ha partecipato a varie iniziative culturali fra le quali Concerti e Masterclasses in collaborazione con il Circolo Dipendenti Università di Bologna, le Rassegne Concertistiche Città di Argenta (Comune di Argenta - FE) e gli Itinerari Pianistici (Regione Emilia Romagna, Provincia di Bologna), ciclo per il quale ha tenuto tutte le conferenze introduttive. Ha insegnato nei Conservatori di Campobasso, Foggia, Venezia e altri; attualmente è titolare di una cattedra di pianoforte presso il Conservatorio di Rovigo.