Giovedì, 21 Feb 2019
You are here: Home > Stagione Concertistica 2010 - 2011 > 2 dicembre 2010
PDF Stampa E-mail

 

15 dicembre 2011
GRUPPO STRUMENTALE “NOTTE SINFONICA VENEZIANA”
Sebastiano M. Vianello, direttore e  violino solista;
Gabriele M.Vianello, cembalo, pianoforte
violini: Sebastiano Maria Vianello, Elisabetta Beghin, Alessandra Vianello, Irene Pedrollo; viola: Marta Traversi; violoncelli: Stefania Cavedon, Elena Vianello; contrabbasso: Flavio Grego; cembalo: Gabriele Maria Vinello; Marta Traversi voce recitante
“Le otto stagioni”



ANTONIO VIVALDI
Le Quattro Stagioni

ASTOR PIAZZOLLA
Las quatros estaciones



NOTTE SINFONICA VENEZIANA, fondata da Sebastiano Maria Vianello, violino principale, è un' orchestra da camera, sinfonica e poliedrica costituitasi nel 1990. I ripetuti successi di pubblico e di critica ottenuti nelle più importanti città del mondo e con oltre 650 concerti, hanno dato un'immagine professionale e duratura dell'orchestra alla quale si affidano direttori e solisti di rilievo.

Il suo repertorio è quanto mai vasto, spaziando dal periodo barocco alle esperienze con autori contemporanei nonché all'esecuzione di opere barocche e classiche di tradizione e di concerti sinfonici.? L'orchestra si è anche distinta per collaborazioni extraclassiche con accompagnamento di cantautori come Battiato e Baglioni, musica pop come Rondo' Veneziano (200 concerti circa) e collaborazioni con il panorama della world music. La NSV con quasi l’integrale dei concerti di Antonio Vivaldi dal 5° al 12° Festival Internazionale di Venezia. Ha partecipato più anni al Festival Internazionale di Portogruaro, al Festival Cantelli di Novara e a tournées in Turchia, Russia, Austria, Francia, Belgio, Svizzera, Germania, Cina, Libano e Stati Uniti in prestigiose sale da concerto come la Konzerthaus di Vienna, la Festspielhaus ed il Mozarteum di Salisburgo, la Philarmonie Gasteig di Monaco, Philarmonie Berlino, la Tonhalle di Düsseldorf e la Konzerthaus di Freiburg (D) accompagnando solisti di rilievo come Marco Rizzi, Bruno Giuranna, Diego Dini Ciacci, Angelo Persichilli, Katia Ricciarelli, Gianfranco Cecchele, Pietro Borgonovo, José Maria Ulla, Pavel Vernikov, Stefania Bellodi, Sara Mingardo, Takeshi Kakehashi, Marco Camastra, Johannes von Duisburg, ottenendo sempre consensi unanimi. ?Nel 1995 la N.S.V. ha inciso il suo primo CD dal vivo con musiche di Mozart, Rossini e Salieri. Dal 1997, sono presenti in catalogo della Phoenix Classics altri 3 CD: "The Eight Seasons" con musiche di Antonio Vivaldi e di Astor Piazzolla, l'integrale delle sonate per flauto di J.S.Bach. e i concerti di F.Schwindel, C.P.E.Bach e K.Stamitz per flauto e orchestra, i quali hanno riscosso entusiastiche critiche sulle riviste di settore CD Classica e "Suonare". Nel 1998 si è esibita alla presenza del Santo Padre Giovanni Paolo II nella Sala Nervi in Vaticano e nel 1999 ha inciso la colonna sonora del film Giallo Parma di Alberto Bevilacqua. Ha partecipato in funzione rappresentativa della Regione Veneto al padiglione Italia all’Expo 2000 di Hannover ed a “Mondo Italia” Stoccarda nel 2009. Attualmente prosegue la attività cameristica anche in altre molteplici forme: Trio Visavì, Quartetto Seviane, world music Venice Light Orchestra e pop Notte Veneziana.

SEBASTIANO MARIA VIANELLO: Sono nato ad Ankara da genitori veneziani, pianisti ed insegnanti di Conservatorio i quali mi hanno imposto, un po’ contro il mio desiderio, ad intraprendere questo poi rilevatosi splendido lavoro nella musica. Non era fatto per me il pianoforte e così, dopo aver staccato dal muro il violino di mio nonno Giuseppe, in due ore di “gioco” sono riuscito a far cantare quella strana scatola che è il violino, accompagnato da mio fratello Gabriele, pianista anch’egli. Vista la facilità con cui affrontavo lo strumento, in pochi giorni ero già sotto l’egida delle esperte mani del M° Giovanni Guglielmo. Ho debuttato presto, a 12 anni, affrontando il pubblico nel mio primo concerto, nella Sala Grande dell’Università di Mülacker in Germania ed in seguito a programmi Rai dedicati ai giovani talenti. Ho poi ultimato gli studi con Pavel Vernikov, Gregory Zhislin, e Corrado Romano che mi hanno dato la possibilità di conoscere altre importanti scuole violinistiche internazionali. Dopo le giovanili esperienze con l’orchestra operistica del Festival di Barga e l’orchestra da camera Arrigo Pedrollo, entrai a far parte dell’Orchestra di Padova e del Veneto (1986) invitato dal M° Bruno Giuranna, allora Direttore Artistico. Scelsi poi la carriera solistica nel 1990 costituendo una mia orchestra: il Gruppo Strumentale Veneto G.F Malipiero, autentica palestra, che con più di 600 concerti mi ha costruito il repertorio solistico e molta dimestichezza come violino di spalla. Così preparato, sono stato invitato a condurre altri bei gruppi come I Virtuosi dell’Ensemble di Venezia per otto anni con i  quali mi sono esibito in Italia, Turchia e Brasile in più di 200 concerti e gli Interpreti Veneziani dal 1995. Con questi ultimi dal 2006 ho circa 100 concerti l’anno che mi danno la possibilità di esibirmi in Italia, Australia, Giappone, Stati Uniti, Honduras, come solista. Dal 1996 sono entrato in contatto con il M° Josè Maria Ulla, Direttore dell’ Orquesta Sinfonica di Bahia Blanca in Argentina, con il quale ho avuto la possibilità sino ad oggi di effettuare quasi ogni anno una tournèe, interpretando concerti di Mozart, Viotti, Ciaikowski e molti altri. Consolidata l’amicizia con il M° Ulla, insieme abbiamo fondato nel 2006 la Sinfonieta Mar del Plata, una interessante orchestra che interpreta diversi stili di musica. Ci siamo quindi esibiti di fronte alle platee argentine di Bahia Blanca, Mar del Plata, San Jorge e Santa Fe’, le quali hanno manifestato un grande entusiasmo che mi ha fortemente motivato nello sviluppo artistico di questa collaborazione. Incuriosito da altri generi musicali, ho affiancato la mia attività in stili che esulano dalla musica classica guidando per 12 anni il gruppo sinfonico-orchestrale di Rondò Veneziano. Da qualche anno inoltre mi dedico anche alla composizione di un genere musicale sospeso tra la classica e la world music descrivendo in musica le mie esperienze recepite durante le mie tournées nei luoghi che oltre a quelli già descritti comprendono: tutta l’Europa, la Cina, il Libano. Quest’ensemble che ho fondato assieme al compositore Paolo Pesce è denominato Venice Light Orchestra, un’autentica soddisfazione personale.Volete sapere che violino suono? Una bomba: un Antonius et Hieronymus Amati Cremonensis del 1611 acquistato a Londra nel 1995.

 

 

Aggiungi commento

Vuole lasciare un commento ? Ci fa piacere!
Cordialmente,
gli Amici della Musica di Bassano del Grappa


Codice di sicurezza
Aggiorna