Venerdì, 24 Mag 2019
You are here: Home > Stagione Concertistica 2010 - 2011 > 27 ottobre 2010
20 ottobre 2011 PDF Stampa E-mail

 

Giovedì, 20 ottobre 2011

GINEVRA SCHIASSI, soprano; NADIA PIRAZZINI, mezzosoprano;
LEONARDO DE LISI, tenore; CARMELO CORRADO CARUSO, baritono
STEFANO MALFERRARI – LUCA ROMAGNOLI, pianoforte a quattro mani


 

J.BRAHMS
Liebeslieder Walzer op.52: 1. Rede, Mädchen, all zu liebes; 2. Am Gestein rauscht die Flut; 3. O die Frauen; 4. Wie des Abends schöne Röte; 5. Die grüne Hopfenranke; 6.Ein kleiner, hübscher Vogel; 7. Wohl schön bewandt; 8.Wenn so lind dein Auge; 9. Am Donaustrande, da steht ein Haus; 10. O wie sanft die Quelle; 11.Nein, es ist nicht auszukommen; 12.Schlosser auf! Und mache Schlösser; 13.Vögelein durchrauscht die Luft; 14. Sieh, wie ist die Welt klar; 15. Nachtigall, sie singt so schön; 16. Ein dunkeler Schacht ist Liebe; 17. Nicht wandle, mein Licht; 18. Es bebet das Gesträuche

********

Neue Liebeslieder Walzer op.65: 1.Verzicht, o Herr, auf Rettung; 2. Finstere Schatten der Nacht; 3. An jeder Hand die Finger; 4. Ihr schwarzen Augen; 5.Wahre, wahre seinen Sohn; 6.Rosen steckt mit an die Mutter; 7. Vom Gebierge, Well’ auf Well’; 8. Weiche Gräser im Revier; 9. Nagen am Herzen; 10. Ich kose süß mit der und der; 11. Alles, alles in den Wind; 12. Schwarzen Wald, dein Schatten ist so düster; 13.Nein, Geliebster, setze dich; 14. Flammenauge, dunkles Haar; 15.Zum Schluß: Nun, ihr Musen, genug!

 

GINEVRA SCHIASSI, dopo essersi diplomata in canto presso il Conservatorio G. Frescobaldi di Ferrara, si è perfezionata con Raina Kabaivanska presso l’Accademia Chigiana di Siena, con il M° Claudio Desderi, il M° Elio Battaglia e Laura Sarti. Soprano lirico, si dedica sia al repertorio lirico che a quello cameristico.

Ha vinto il Primo Premio nella 33° Edizione del Premio “Valentino Bucchi” 2010 e nella Sesta Edizione del Festival delle Arti (Bologna);  il Secondo Premio nel III Concorso Lirico Internazionale “Giulio Neri” (Siena) e nel Concorso Internazionale “G. Cobelli” (Brescia); finalista e vincitrice del Premio “Seghizzi” nel 13° concorso Internazionale di Canto Solistico “Seghizzi” (Gorizia); finalista del IV Concorso Internazionale “Città di Bologna”. Ha cantato in qualità di solista con l’Orchestra da Camera delle Marche, l’Orchestra Sinfonica Accademia di San Rocco, l’Orchestra Filarmonica Italiana, l’Orchestra del Teatro Comunale di Bologna, l’Orchestra Sinfonica di Recife, l’Orchestra Arturo Toscanini; con i pianisti Stefano Malferrari, con il quale forma abitualmente duo, Germana Schiassi e Alessandro Taverna. Nel 2008 ha debuttato presso il Teatro Comunale di Bologna nel ruolo di Aristea ne “L’Olimpiade” di Leonardo Leo e ha presentato in Prima Esecuzione Mondiale, presso il Teatro Santa Isabel di Recife, il Concerto per pianoforte, soprano e orchestra di Marco Biscarini diretta dal M° Osman Gioia. Ha cantato in Austria, Germania, Svizzera, Repubblica Ceca, Brasile e Thailandia. Alcune sue esecuzioni sono state trasmesse da televisioni quali: èTV, SKY.

NADIA PIRAZZINI. Inizia gli studi musicali all’età di sei anni. Diplomata nel settembre 2000 al Conservatorio “G.B.Martini” di Bologna nella classe di flauto traverso della Prof. Annamaria Morini, si è perfezionata nel repertorio contemporaneo e si è esibita con l’Ensemble Quadrivium. Nel 2000 intraprende lo studio del canto lirico sotto la guida del baritono Garabed Boyadjian al Conservatorio “G.Frescobaldi” di Ferrara, dove si diploma brillantemente nel luglio 2005. Contemporaneamente agli studi, tiene numerosi concerti lirici e di musica sacra a Bologna e collabora in qualità di artista del coro in numerose produzioni della Fondazione “Arturo Toscanini”, del Teatro Regio di Parma, del Teatro Lirico di Cagliari e infine del Teatro Comunale di Bologna, di cui è artista stabile dal marzo 2008 e per cui ha interpretato anche diversi ruoli solistici (a titolo di esempio Enrichetta ne I Puritani di V.Bellini al fianco di J.D.Florez). Finalista e vincitrice di numerosi concorsi internazionali, dal 2004 ha interpretato diversi ruoli solistici (tra cui Amenofi in Mosè in Egitto di G.Rossini, Sassari 2005, Orfeo in Orfeo ed Euridice di C.W.Gluck, Palermo 2006). E’ del marzo 2010 il suo ultimo successo quale vincitrice del 64 Concorso “Comunità Europea” 2010 per giovani cantanti lirici del Teatro Lirico Sperimentale “A. Belli” di Spoleto, presso cui ha debuttato nel ruolo di  Carmen dell’opera omonima. Attualmente si perfeziona con il M. Beatrice Bianco.

LEONARDO DE LISI, grazie ad importanti premi conquistati nei maggiori concorsi internazionali di canto dedicati al Lied tedesco e alla vocalità da camera italiana ed internazionale (1° Premio assoluto Città di Conegliano 1986, Medaglia d’oro del Grand Prix Maurice Ravel di Saint-Jean-de-Luz 1987, II° premio al Concorso Internazionale Hugo Wolf di Stoccarda 1987, Premio speciale al Grand Prix Gabriel Fauré di Parigi 1989, II° Premio Concorso Int. W. Gruner di Londra 1989, 1° Premio sezione voci maschili “Découverte” della Fondazione France Télécom 1992 Parigi, 1° Premio categoria Lied al I.V.C. s’-Hertogenbosch 1994, 1° Premio assoluto Concorso Seghizzi di Gorizia 1998), è tra i più conosciuti interpreti italiani di questo vasto repertorio. Ha tenuto importanti concerti in molte delle più prestigiose sedi internazionali e inciso numerosi dischi con il repertorio di grandi autori quali Franz Schubert, Claude Debussy, Henri Duparc, Ottorino Respighi, Mario Castelnuovo Tedesco, Alfredo Casella, Luigi Denza, Francesco Cilea. Da voce solista con orchestra, grazie ad una grande duttilità vocale e musicale, ha interpretato stili diversissimi dal Barocco al Classico e Romantico fino a tutto il Novecento oltre a numerose prime esecuzioni contemporanee, collaborando con grandi orchestre internazionali e con importanti direttori, quali G. Gavazzeni, M. Plasson, A. Curtis, Jean-Claude Malgoire, S. Rattle, B. Aprea, P. Maag, D. Lloyd-Jones, T. Vasary, B. Bartoletti, A. Dawes, A. Cremonesi, H. Harman, S. Gorli, L. Pfaff, K. Weise e altri. Ha interpretato anche molti ruoli d’opera in produzioni allestite da alcuni importanti teatri (Opéra Comique di Parigi, Teatro Regio di Torino, Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, Opéra di Nizza, Arena di Verona, Teatro Verdi di Trieste, Staatsoper Vienna, G.D.O.S. Dublino, Helsinki,  De Deulen Rotterdam e molti altri) e in un repertorio molto vasto. Dal 1998 insegna Musica Vocale da Camera al Conservatorio “L. Cherubini” di Firenze, oltre a tenere frequentemente masterclass e corsi di perfezionamento in Italia e all’estero, e a partecipare in qualità di giurato in concorsi internazionali di canto.

CARMELO CORRADO CARUSO Dopo il diploma in Canto al Conservatorio di Santa Cecilia di Roma, Carmelo Corrado Caruso prosegue gli studi col M° Luciano Bettarini e con Bianca Maria Casoni. Studia anche con L. Gencer, A. Kraus, P. Cappuccilli e recentemente con R. Bruson. Vince numerosi concorsi nazionali ed internazionali ed intraprende un’intensa carriera che lo porta in tutti i più grandi teatri italiani  e esteri. Ha in repertorio più di 50 ruoli che includono Macbeth, Rigoletto, Germont, Falstaff, Conte di Luna, Jago, Nabucco, Boccanegra, Posa, Renato, Scarpia, Camoens, Lionel (interpretato al fianco di Mirella Freni, protagonista della “Pulzella di Orléans” di Tchaikovsky) e molti altri. Nel 2004 il PREMIO ABBIATI per la migliore produzione operistica dell’anno viene assegnato a “Il Prigioniero” di L. Dallapiccola prodotto al Maggio Musicale Fiorentino con Carmelo Corrado Caruso nel ruolo del protagonista. Nel 2005 debutta al ROH Covent Garden nel “Dom Sébastien” di G. Donizetti nel ruolo di Camoens. Il CD registrato live in quest’occasione riceve la nomination per il GRAMMY Award nel 2007. Nel 2006 torna al Covent Garden nel “Cyrano de Bérgerac” accanto a Placido Domingo come protagonista. Nel 2008 debutta alla Scala di Milano nel “Cyrano de Bergerac” sempre accanto a Domingo. Nel 2010 debutta il ruolo di Don Pasquale e canterà nel ruolo di Egisto nella “Cassandra” di V. Gnecchi presso il Teatro Bellini di Catania. Ha partecipato ad alcuni films operistici e ha al suo attivo numerose incisioni. Stefano Malferrari, dopo il diploma con il massimo dei voti e la lode al Conservatorio "G. Rossini" di Pesaro sotto la guida di Franco Scala, si è perfezionato con i pianisti Jörg Demus e Gyorgy Sandor. Classificatosi tra i vincitori di alcuni concorsi internazionali (Enna, Senigallia), ha tenuto concerti in Europa (Svizzera, Francia, Germania, Svezia, Croazia, Islanda, Norvegia), Centro-Sud America (Messico, Perù, Colombia, Brasile, Cile, Argentina) e Asia (Thailandia), sia in recital e come solista con orchestra, che in formazioni da camera. Ha partecipato a diversi festival internazionali: “Venezia Biennale Musica”, "Rossini Opera Festival" di Pesaro, "Festival dei Due Mondi" di Spoleto, “Maggio Musicale Fiorentino”, “MilanoMusica”, “Settembre Musica” di Torino, “Festival Internazionale” di Bergen. Ha all'attivo numerose incisioni in CD per NUOVA CARISCH, NLM, NUOVA ERA, AGENDA e TACTUS e sue esecuzioni sono state trasmesse da radio e televisioni nazionali ed estere.

LUCA ROMAGNOLI ha conseguito il Diploma di Pianoforte presso il Conservatorio di Musica “G. B. Martini” di Bologna, sotto la guida di Franco Agostini, col massimo dei voti e il premio “Mugellini”. Ha studiato, poi, con Paolo Bordoni e Boris Bechterev. Come pianista solista è stato ospite di importanti Società e Associazioni concertistiche in Italia, Austria, Germania, Lussemburgo, Norvegia, Portogallo e Russia. Ha tenuto concerti nelle principali città italiane. I concerti da lui tenuti a Vienna presso la “Bechstein Saal” e presso la “Johann Strauss Saal” hanno riscosso consensi di critica così come i concerti a Mosca (Società musicale di Stato), a Città del Lussemburgo (CEE), a Friburgo (Hochschule), a Salisburgo in collaborazione col Mozarteum. Tra le registrazioni radiofoniche e televisive si ricorda quella dedicata a composizioni italiane del ‘900 trasmessa da Radio Mosca. E’ titolare di una cattedra di Pianoforte presso il Conservatorio di Musica “Benedetto Marcello” di Venezia.

 

 

Aggiungi commento

Vuole lasciare un commento ? Ci fa piacere!
Cordialmente,
gli Amici della Musica di Bassano del Grappa


Codice di sicurezza
Aggiorna