Lunedì, 05 Dic 2022
You are here: Home
13 novembre 2022 PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   

 

 

13 NOVEMBRE 2022, ORE 18.00

CAPPELLA MARES DI VILLA CA’ ERIZZO-LUCA
BASSANO DEL GRAPPA

DEJAN BOGDANOVICH, violino ; GABRIELE M. VIANELLO MIRABELLO, pianoforte


CÉSAR FRANCK (1822-1890)
Sonata per violino e pianoforte in La maggiore

Seconda parte del concerto “a sorpresa”


Il DUO BOGDANOVIC – VIANELLO è frutto di una grande amicizia. Sono due affermati artisti che hanno deciso di unire le loro ricche e riconosciute carriere internazionali in un lavoro e programma estremamente vasto come quello per violino e pianoforte. I due maestri sono consapevoli che la grande bravura e la forte personalità artistica individuale nel duo devono scomparire per fondersi in un'unica entità musicale.
 

 
30 ottobre 2022 PDF Stampa E-mail

 

 

 

AUTUNNO CONCERTISTICO 2022

CONCERTI INTRODUTTIVI ALLA RIPRESA

30 OTTOBRE 2022, ORE 18.00

BASSANO DEL GRAPPA,
Chiesa di San Giovanni, piazza Liberta’

“Serenata”
Trio Bal-Ta-Do, trio di clarinetti

Clarinetti: Greta Baldan, Lucilla Tartagia, Davide Doro
Clarinetto Basso Davide Doro

Testi di Roberto Scalabrin e Poesie di Ernesto Calzavara, Silvano Belloni.

Introduzione : “ Divertissement ", Improvvisazione divertente

ANTON STADLER
(1753-1812)
Divertimento per 2 clarinetti

WOLFGANG A. MOZART
(1756-1791)
Divertimento nr 3 in Sib magg Kv Anh. 229 per 2 clarinetti clarinetto basso: Allegro -Minuetto - Adagio –
Minuetto e Trio - Allegro finale

JACQUES JOULES BOUFFIL
(1783 – 1868)
Clarinet Trio Opus 7 nr 1 per 3 clarinetti:
Allegro moderato - Adagio - Menuetto –
Andante divertente

Protagonista il clarinetto, nel concerto proposto dagli Amici della Musica “Giorgio Vianello” per domenica pomeriggio (ore 18) nella chiesa di San Giovanni in piazza Libertà a Bassano. Si esibisce il Trio Bal-Ta-Do formato dai giovani clarinettisti Greta Baldan, Lucilla Tartagia, Davide Doro, che presenteranno la loro versione del Divertimento per 2 clarinetti di Anton Stadler (il clarinettista preferito da Mozart, che per lui compose musiche straordinarie), un altro Divertimento KV (Anh) 229 per due clarinetti e clarinetto basso dello stesso Mozart, e una composizione di un autore francese del primo ottocento, poco conosciuto e forse conosciuto solo da coloro che si dedicano allo studio del clarinetto, ma che promette di essere particolarmente divertente, almeno nel suo movimento conclusivo (andante divertente). I tre protagonisti sono tutti premiati a numerosi Concorsi Nazionali e Primi Premi al Concorso Internazionale di Belluno 2022. Sono tutti allievi del conservatorio Agostino Steffani di Castelfranco Veneto nella classe di Musica d'Insieme del M° Giuseppe Falco e guidati nello studio del clarinetto dal m° Roberto Scalabrin, clarinettista insigne proveniente dal conservatorio B. Marcello di Venezia con un ricco curriculum di concertista pluripremiato e insegnante di clarinetto allo “Steffani” di Castelfranco. L’ingresso è gratuito ma, dato il numero limitato di posti disponibili, è necessaria la prenotazione presso l’ufficio IAT in piazza Garibaldi, ingresso del Museo Civico (tel. 0424 519917) dove si può prenotare e ritirare il coupon per il concerto.






 

 
16 ottobre 2022 PDF Stampa E-mail

 

 

 

AUTUNNO CONCERTISTICO 2022

CONCERTI INTRODUTTIVI ALLA RIPRESA

16 OTTOBRE 2022, ORE 18

CAPPELLA MARES DI VILLA CA’ ERIZZO-LUCA
BASSANO DEL GRAPPA

QUARTETTO D’ARCHI MAFFEI:
Marco Fasoli, violino; Filippo Neri, violino;
Giancarlo Bussola, viola; Paola Gentilin, violoncello;

LUDWIG VAN BEETHOVEN (1770- 1827)
Quartetto n. 11 op. 95 “Serioso”


ANTONÍN DVOŘÁK (1841-1904)
Quartetto per archi n. 12 op. 96 “Americano”


Anche per quest’anno gli Amici della Musica “Giorgio Vianello” hanno rinunciato – stante la non ancora certa riduzione della contagiosità del Covid-19 – ad una organica “Stagione Concertistica”, e tuttavia hanno allestito una piccola serie di quattro concerti di musica classica concentrati nei mesi di ottobre e novembre. Il primo dei quattro è stato affidato al Quartetto Maffei, da noi già noto per essersi esibito più d’una volta a Bassano e nel suo territorio. In programma un quartetto di Beethoven ed uno di Dvorak: del primo verrà eseguito il n. 11, op. 95 detto “serioso” dall’indicazione riportata sullo spartito del terzo movimento (Allegro assai vivace, ma serioso) e fu scritto a Baden nel 1810; il secondo, il n. 12 op.96 di Dvorak, in Fa maggiore, del 1893, è il risultato del soggiorno di oltre due anni dell’autore negli SUA - dal 1892 al 1895 - e mescola motivi musicali raccolti in Nord America con melodie e ritmi della Boemia, terra natale del grande musicista. Un concerto certamente godibile. L’ingresso è gratuito ma, dato il numero limitato di posti disponibili, è necessaria la prenotazione presso l’ufficio IAT in piazza Garibaldi, ingresso del Museo Civico (tel. 0424 519917) dove si può prenotare e ritirare il coupon per il concerto.

 

 
8 novembre 2019 PDF Stampa E-mail

 

 

 

VENERDÌ, 8 NOVEMBRE 2019

ore 20.45, Sala Da Ponte, p.le Cadorna, 34/a



JOAQUIN PALOMARES, violino  
ANDREA RUCLI, pianoforte

Le suggestive armonie della Spagna:

JOAQUÍN TURINA

MANUEL DE FALLA

ENRIQUE GRANADOS

JOAQUÍN NIN

PABLO DE SARASATE


JOAQUIN PALOMARES è considerato dalla critica uno dei migliori violinisti spagnoli. El País ha scritto di lui “….violinista dalla tecnica straordinaria, dal suono potente ed incisivo, che ha imposto in ogni momento l’indiscutibile legge del virtuoso” e lo Stuttgarter Zeitung  lo ha definito “…un poeta-virtuoso con tempera-mento latino”. Dopo il debutto a quindici anni  con il  Concerto per Violino di Beethoven, ha iniziato una carriera folgorante esibendosi nelle migliori sale d’Europa e del Giappone. Nel 1999 ottiene  la nomination ai Premi Grammphon  con un cd su Milhaud ed ultimamente ha inciso concerti per violino e orchestra di Beethoven, Hindemith, Chausson, Serebrier e Montesiones. Docente al Conservatorio Superiore di Murcia, tiene regolarmente masterclass al Conservatorio Reale di Musica di Bruxelles, al Conservatorio di Reykjavik e nella maggior parte dei Conservatori spagnoli.

ANDREA RUCLI, pianista, si è diplomato al Conservatorio “L.Cherubini” di Firenze con il massimo dei voti e la lode sotto la guida di  M° Alessandro Specchi. Vincitore in numerose competizioni pianistiche di primi e secondi premi – concorsi di Alberga, Como, Aversa ecc.- , suona da più di venticinque anni sia come solista che in svariate formazioni cameristiche, collaborando con figure di primo piano del concertismo. E’ stato prima allievo, poi partner in duo pianistico e assistente per più di 10 anni, del pianista russo Konstantin Bo-gino. Ha registrato in cd brani cameristici di E. Chausson con i Cameristi di Verona, opere di Dvořák a 4 mani assieme al M° Bogino, in prima assoluta un quartetto di Daniele Zanettovich; le due sonate di Robert Schu-mann e le romanze di Clara Wieck, assieme al violinista Lucio Degani. Nel gennaio 2010 e nel febbraio 2012 si è esibito per i “Concerti del Quirinale” in diretta radiofonica sul III canale RAI ed in circuito Euro Radio.  E’ stato giovanissimo vincitore di concorso ministeriale presso il Liceo Musicale Pareggiato “G. Puccini” di Gal-larate per l’insegnamento di pianoforte principale.

 

 

 

 

 

 
18 ottobre 2019 PDF Stampa E-mail

 

 

XXXIVª  STAGIONE CONCERTISTICA 2019/2020

STAGIONE ORDINARIA - PROGRAMMAZIONE SERALE



VENERDI' 18 Ottobre 2019
Teatro Remondini, ore 20.45



ANNA BARUTTI, pianoforte



WOLFGANG A. MOZART (1756-1791)         
Adagio KV 540
          
LUDWIG van BEETHOVEN (1770-1827)
Sonata n. 23 in Fa min., op. 57 “Appassionata”
                     
FRANZ SCHUBERT (1797-1828)
Allegretto in Do min. D. 915
Sonata in Si bem. Magg. D. 960



Ha studiato con Eugenio Bagnoli e Sergio Lorenzi al Conservatorio Benedetto Marcello di Venezia, dove si è diplomata con il massimo dei voti, la lode e vincendo inoltre il premio “M. Mazza” quale migliore allievo della Scuola di Pianoforte. Si è perfezionata con Vincenzo Vitale, Carlo Zecchi, Franco Gulli, all’Accademia Chigiana di Siena ( Diploma d’Onore) al Conservatorio Cajkowskij di Mosca con Liubov Timofeieva. Prezioso è stato l’approfondimento del repertorio beethoveniano (Sonate e Concerti per pianoforte ed orchestra) con il grande pianista Wilhelm Kempff. E’stata titolare per molti anni della cattedra di pianoforte principale al Conservatorio “B. Marcello” di Venezia e numerosi sono i suoi allievi italiani e stranieri che hanno vinto concorsi pianistici nazionali ed internazionali. Tiene regolarmente masterclass in Italia, Germania e Corea del Sud. 

 

 

 

 

 
« InizioPrec.12345678910Succ.Fine »

Pagina 1 di 33