Mercoledì, 01 Dic 2021
You are here: Home > Notizie flash > Stagione 2015-2016 > 17 marzo 2016
17 marzo 2016 PDF Stampa E-mail

 

XXXª STAGIONE CONCERTISTICA 2015-2016
Bassano – Teatro Remondini, 17 Marzo 2016, ore 21.00

 

ORCHESTRA OFFICINA ARMONICA 
Direttore: MARTINA PETTENON 
Solisti ALESSANDRO ANTICO, chitarra; ANDREA FRIGO, flauto

 

 

ANTONIO VIVALDI (1678-1741)
Concerto in Sol minore RV 439 per flauto ed archi "La Notte": Largo, Presto
(fantasmi), Largo, Presto, Largo (Il sonno), Allegro (Solista: Andrea Frigo) 

 

ANTONIO VIVALDI
Concerto in Re maggiore RV 93 per liuto ed orchestra: Allegro giusto, Largo, Allegro (Solista: Alessandro Antico)

 

OTTORINO RESPIGHI (1879-1936)
Antiche Danze ed Arie per liuto (terza suite): Italiana, Aria di Corte, Siciliana, Passacaglia 

 

JOAQUÍN RODRIGO (1901-1999)
Concerto per chitarra e orchestra "Di Aranjuez": Allegro con spirito, Adagio, 
Allegro gentile (Solista: Alessandro Antico) 

 

   

 

L’OFFICINA ARMONICA nasce nel 2003 per iniziativa del suo attuale direttore M° Martina Pettenon. Comprende attualmente circa 35 elementi con età dagli 11 ai 22 anni; negli anni la giovane formazione forma un gruppo affiatato che cresce musicalmente e sviluppa un articolato repertorio che spazia dal barocco al romanticismo, musica sacra e musica popolare, in particolare Irlandese. I giovani che la compongono provengono dalle aree di Bassano del Grappa, Thiene e Schio; il loro motto è stare bene insieme con la musica considerata veicolo di relazioni, di comunicazione con l’esterno, di riflessione interiore, di autocritica e di disciplina. Molti di questi ragazzi dopo i primi anni di studio presso le Scuole di Musica locali hanno continuato il loro percorso di formazione nei Conservatori di Vicenza, Castelfranco Veneto, Padova e Trieste. La formazione ha avuto modo di farsi apprezzare e conoscere tramite numerosi concerti dove ha sempre suscitato entusiasmo e calorosi consensi. 

MARTINA PETTENON si è diplomata in viola studiando con G. Di Vacri e D. Zaltron ed in violino con G. Fava presso il conservatorio “A. Steffani” di Castelfranco Veneto. Ha studiato successivamente sotto la guida di Bruno Giuranna frequentando i corsi estivi di Sermoneta e i corsi di alto perfezionamento dell’ Accademia “Walter Stauffer” di Cremona. Ha inoltre partecipato ai corsi di perfezionamento per quartetto d’archi tenuti da Franco Rossi presso la Fondazione Levi a Venezia. E’ componente stabile di vari gruppi cameristici e orchestrali. Dal 2007 affianca all’attività classica anche la ricerca nel campo della musica tradizionale irlandese frequentando corsi e workshop nella County Clare irlandese con eminenti esponenti del settore quali Martin Hayes e Pat O’ Connor. Si esibisce in veste di “fiddler” con il gruppo Antiqua Celtica e il trio Ennis in Venice. Dal 1999 al 2007 ha fondato, curato e diretto l’Orchestra Giovanile di Breganze. Nel 2003 ha fondato l’orchestra “Piccoli Musici di Breganze” oggi rinominata “Orchestra Officina Armonica”. 

ANDREA GIUSEPPE FRIGO ha iniziato la sua carriera flautistica presso l’Istituto comprensivo statale “G. Ciscato” di Malo (VI), sotto la guida del Maestro Giuseppe Dal Bianco. Continuati gli studi da privatista, Andrea frequenta, dal 2014, i corsi accademici del Conservatorio di Musica di Vicenza “Arrigo Pedrollo”, nella classe di flauto traverso del Maestro Antonio Vivian. Partecipante e vincitore di primi premi di diversi concorsi musicali nazionali e internazionali, tra cui: - III edizione del concorso indetto dal Conservatorio di Vicenza per le scuole pubbliche convenzionate, - Concorso musicale “Lodovico Agostini” di Portomaggiore (FE) - Il 4° Concorso internazionale di Esecuzione Musicale “Giovani Musicisti” della città di Treviso. Dal 2012 Andrea è membro dell’ orchestra giovanile “Officina Armonica” di Breganze.

ALESSANDRO ANTICO. Compiuti gli studi al conservatorio “Benedetto Marcello” di Venezia con Angelo Amato, si è laureato con il massimo dei voti e la lode al conservatorio G. Tartini di Trieste e in legge presso l’ateneo patavino. Ha fre-quentato masterclasses con Alirio Diaz, Eliot Fisk, Manuel Barrueco, Aldo Minella, Alberto Ponce, Narciso Yepes. Il suo repertorio spazia in tutta la letteratura chitarristica solistica con una particolare predilezione per il periodo barocco, il novecento spagnolo e il flamenco. Considerato un virtuoso dello strumento, si esibisce principalmente come solista pur collaborando con altri musicisti in formazioni varie. È invitato regolarmente da enti ed associazioni musicali a partecipare a commissioni d’esame e di concorso. Suona con una chitarra in abete costruita per lui dal M° liutaio veneziano Marco Maguolo.