Martedì, 16 Lug 2019
You are here: Home
24 febbraio 2019 PDF Stampa E-mail

 

 

RASSEGNA "MUSICA IN SALOTTO"

Sala della Musica, Bassano, via Barbieri, 23
con la gentile collaborazione della sig.ra Margherita Scarmoncin
Ingresso per disabili (senza scalini) da vicolo XX settembre, 22

 

Domenica 24 febbraio 2019, ore 17.30


ALESSANDRO SIMONI, flauto; CRISTIANO GAUDIO, clavicembalo



ARCANGELO CORELLI (1653 -1713)
Sonata per Flauto e B. C. in La maggiore Op.5 N.6

                
DOMENICO SCARLATTI (1685 - 1757)
Sonata per clavicembalo  


JEAN MARIE LECLAIR (1697 - 1764)
Sonata per Flauto e Basso continuo in Mi minore N.1

                
CLAUDE DEBUSSY (1863 -1918)
Syrinx per Flauto solo


YAN MARESZ (1966)
Circumambulation per Flauto solo


JOHANN SEBASTIAN BACH (1685 - 1750)
Sonata per Flauto e B. C. in  Mi Minore N.5, BWV 1034



ALESSANDRO SIMONI inizia a studiare flauto all’età di 7 anni presso la Scuola di Musica di Breganze. Nel 2006 è ammesso al Conservatorio di Musica Arrigo Pedrollo di Vicenza, dove nel 2012 si diploma in Flauto Traverso, votazione “Summa con laude”, sotto la guida della Professoressa Laura Forti. Dal 2012 al 2015 studia presso l’Accademia Pianistica “Incontri con il Maestro” di Imola con i Maestri Andrea Oliva e Maurizio Valentini. Nell’ottobre del 2012 viene ammesso all’ “Universität für Musik und Darstellende Kunst” di Vienna, dove frequenta tutt’ora sotto la guida del Professore Hansgeorg Schmeiser il VI anno di Instumendalstudium Flöte-Konzertfach superando l’esame con il massimo dei voti e menzione. Da settembre 2017 è stato ammesso nella classe della Professoressa Sophie Cherrier presso il Conservatorio Nazionale Superiore di Musica di Parigi (CNSMDP) dove rimarrà per un anno grazie ad una borsa di studio Erasmus. Ha preso parte a diverse masterclass sia in Italia che all’estero tenute dai illustri Maestri. Ha all’attivo numerosi concerti in Italia e all’estero, sia come solista che come orchestrale. Ha collaborato con diverse formazioni orchestrali. Nel 2011 vince il primo premio nelle “Settimane Musicali della Garfagnana”, una borsa di studio ottenuta dopo aver frequentato un corso con il Maestro Andrea Oliva.


CRISTIANO GAUDIO. In seguito al recente successo al Concorso Internazionale di Clavicembalo "Città di Milano", Cristiano Gaudio si sta rapidamente affermando sulla scena musicale nazionale ed internazionale come uno dei migliori talenti clavicembalistici. Attualmente è allievo di Olivier Baumont e Blandine Rannou al Conservatoire National Supérieur de Musique et de Danse di Parigi, dove sta frequentando il Corso Master di clavicembalo e basso continuo. Già vincitore di premi ai concorsi "G. Gambi" di Pesaro, "A. I. Bianchi" di La Spezia" e "W. Landowska" di Ruvo di Puglia, nel 2015 è inoltre salito sul podio del prestigioso "Premio Abbado", promosso dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca. Nato nel 1995 a Bassano del Grappa, comincia gli studi pianistici a nove anni e li prosegue al Conservatorio "Agostino Steffani" di Castelfranco Veneto presso il quale si diploma brillantemente nel 2016, sotto la guida di Massimiliano Ferrati. Intraprende quindi lo studio del clavicembalo a quattordici anni con Lia Levi Minzi, fino al conseguimento del diploma di laurea accademico nel 2017, con votazione 110 e lode. Ha collaborato come continuista nel prestigioso Ensemble "Les Talens Lyriques" (C.Rousset) per il programma “Telemann et la France”, con cui si è esibito alla Leizsalle di Amburgo. In questa stagione è inoltre stato invitato a tenere un recital per il Festival Radiofrance di Montpellier in un progetto che prevede l'esecuzione dell’integrale delle Sonate di Domenico Scarlatti al fianco di alcuni tra i migliori clavicembalisti di oggi.