Martedì, 16 Lug 2019
You are here: Home
24 marzo 2019 PDF Stampa E-mail

 

 

MUSICA IN LIBRERIA
(In collaborazione con la Libreria Pallazzo Roberti)
RASSEGNA "GIOVANI PROMESSE IN MUSICA"

AUGUSTO TITO, chitarra

        
DIONISIO AGUADO (1784 - 1849)
Andante – Rondò op.2 n.2

BENJAMIN BRITTEN (1913 - 1976)
Nocturnal after John Dowland op.70
        
MARIO CASTELNUOVO TEDESCO (1895 - 1968)
Capriccio n. 18
        
JOHANN KASPAR MERTZ (1806 - 1856)
Fantasia Ungherese


AUGUSTO TITO è nato a Treviso il 12 aprile 1999, ha iniziato giovanissimo lo studio della chitarra; attualmente studia con il M° Florindo Baldissera presso il Conservatorio “Benedetto Marcello” di Venezia dove frequenta il terzo anno del triennio accademico. Suona una chitarra del liutaio Robert Ruck del 1997. Si perfeziona costantemente frequentando lezioni individuali, corsi di perfezionamento e masterclass in Italia e all’estero con i migliori Maestri e concertisti del panorama internazionale come Leo Brouwer, Carlos Bonell, Oscar Ghiglia e molti altri. Ha seguito un corso estivo con Carlos Bonell presso la Royal College of Music di Londra. Ha ricevuto oltre 20 premi e riconoscimenti in numerosi concorsi nazionali ed internazionali fra cui spiccano il primo premio al concorso Internazionale di Pordenone 2017 organizzato dall’Associazione Farandola, il primo premio assoluto al Concorso Chitarristico "Giulio Rospigliosi", dove si aggiudica anche il Premio Speciale “il Fronimo”, il primo premio al Concorso internazionale di Esecuzione Musicale "Giovani Musicisti" Città di Treviso, il primo premio assoluto al Festival Internazionale dell’Adriatico, il premio speciale della giuria del prestigioso “Concorso internazionale di chitarra classica Pittaluga Junior”, il primo premio assoluto al concorso “Diapason d’oro”, il primo premio assoluto al “Saluzzo Music Pizzico Competition", il primo premio al concorso internazionale “Musica Insieme” nella categoria senza limiti di età, il primo premio al concorso “Estate Musicale Belluno” nella categoria senza limiti di età. Grazie a questi riconoscimenti è stato più volte invitato a suonare come solista in vari festival chitarristici internazionali. Ha collaborato con la Dogal Strings per il testing delle corde “Maestrale” per chitarra classica.

 

 

 
17 marzo 2019 PDF Stampa E-mail

 

 

MUSICA IN LIBRERIA
(In collaborazione con la Libreria Pallazzo Roberti)
RASSEGNA "GIOVANI PROMESSE IN MUSICA"


Domenica 17 Marzo 2019 ore 17.30

PAOLO GAETANO TIRRO, pianoforte


LUDWIG van BEETHOVEN (1770 - 1827)
Sonata op. 111 in do minore

MODEST MUSORGSKIJ (1839 - 1881)
Quadri di un’esposizione
            

 

Classe 1994, PAOLO TIRRO si è diplomato con il massimo dei voti, la lode e la menzione d’onore presso il Conservatorio “L. Perosi” di Campobasso sotto la guida di Domenico Codispoti (Luglio 2016). Apprezzato per la sua grande sensibilità e musicalità, è vincitore di numerosi concorsi nazionali ed internazionali, tra cui il Concorso di Esecuzione Musicale “Città di Magliano Sabina”, Concorso Internazionale di Musica “Guido da Venosa”, Concorso Pianistico Internazionale “Andrea Baldi”, International Piano Competition for Youth “Dinu Lipatti”, “Maria Giubilei” International Piano Competition dove ha vinto una borsa di studio per partecipare alla Sommerakademie 2016 del Mozarteum di Salisburgo con il M° Aquiles Delle Vigne. Gli è stata inoltre assegnata una borsa di studio per l’International Keyboard Institute and Festival di New York 2016. Ha collaborato con la Circle Symphony Orchestra e l’Orchestra del Conservatorio “L. Perosi”, con le quali ha eseguito il Concerto n. 1 di Chopin e il Concerto n. 3 di Beethoven. Diverse le masterclass alle quali ha preso parte. Oltre all’attività solistica si dedica con grande impegno e dedizione a quella cameristica, esibendosi in diverse formazioni, con particolare predilezione per il duo e per il trio: queste esperienze hanno recentemente dato l’impulso alla fondazione di un trio stabile, l’Ortis Trio. Si è esibito in numerose sale sia in Italia che all'estero. Si sta perfezionando con Massimiliano Ferrati presso il Conservatorio “A. Steffani” di Castelfranco Veneto.

 

 

 
Ciclo di conferenze: "La musica incontra la letteratura - Da Mozart a Mascagni" PDF Stampa E-mail

 

Ciclo di conferenze: "LA MUSICA INCONTRA LA LETTERATURA - DA MOZART A MASCAGNI"
(in collaborazione con la BIBLIOTECA CIVICA)


MARTEDI' 5, 12, 19, 26 marzo,  ORE 17.30

Relatori: prof. Vincenza Caserta e prof. Guido Snichelotto
Info e programma presso: AdM "G. Vianello": tel 0424 833940 / 333 3442352 / 339 6051441

email: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
e Biblioteca Civica di Bassano del Grappa, Galleria Ragazzi del ‘99 - tel. 0424519920 / 519928
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. - @bibliobassano

 

 

 

 

 
15 marzo 2019 PDF Stampa E-mail

 

15 Marzo 2019


DEJAN BOGDANOVIC
, GUGLIELMO DE STASIO violini; PIERRE-HENRI XUEREB, viola;
ALAIN MEUNIER, violoncello; GABRIELE MARIA VIANELLO, pianoforte

EUGÈNE YSAYE (1858 - 1931)
Introduction per viola solo (prima esecuzione assoluta)
Berceuse per viola e pianoforte

F.CHOPIN (1810 -1849) - E.YSAYE
Valzer op. 34 n.2, “Grand Valse Brillante” 

SAINT-SAËNS (1835-1921)
Capriccio sullo studio in forma di valzer op. 52 n. 6
            
FLORENT SCHMITT (1870 - 1958)
‘Chant Elégiaque'
                
CÉSAR FRANCK (1822 - 1890)
Quintetto in fa minore

 

 

Già dalla sua giovane età BOGDANOVICH ha sempre attirato l’attenzione del pubblico internazionale suscitando stupore ed ammirazione. Questo non  solo per la perfetta padronanza dello strumento, per la conoscenza degli stili e bellezza del suo suono, ma soprattutto per la sua capacità di cogliere l’essenza musicale nelle composizioni che eseguiva aggiungendo un tocco emotivo per rendere ogni pezzo personale. Nonostante le sue origini Serbe (Novi Sad-Vojvodina) si è formato alla più alta scola russa essendo allievo del violinista di fama mondiale Viktor Tretjakov. Si e' esibito nel suo primo concerto all'eta' di 10 anni. A soli 17 anni ha eseguito il concerto n.1 di N. Paganini e il concerto di F. Mendelssohn in mi-minore con l'orchestra Filarmonica di Dubrovnik. Da quel momento ha suonato come solista con prestigiose orchestre sinfoniche di Europa, Russia e Canada. A 19 anni è stato vincitore di Concorsi Internazionali di Vienna e Zagabria. È ospite regolarmente di prestigiosi festival internazionali. Affianca l’attività di concertista all’insegnamento impegnandosi in numerosissimi corsi di alto perfezionamento e tra i suoi allievi si annoverano vincitori di numerosi concorsi ed affermati musicisti.

GUGLIELMO DE STASIO, diplomato in violino e viola, ha studiato con i M° Augusto Vismara, Fabrizio Merlini, Federico Agostini, Mariana Sirbu e Stefan Gheorghiu. Risultato vincitore di diversi premi a vari concorsi nazionali e internazionali sia come solista che in musica da camera, ha al suo attivo una ricca carriera concertistica essendosi esibito in numerosi paesi del mondo sia come solista che come camerista. Ha suonato con diversi concertisti di fama internazionale. Fondatore e Konzertmetster dell’orchestra “Antonio Vivaldi di Venezia” con la quale tiene numerosi concerti ogni anno. È l’ideatore e organizzatore del Venice Music Gourmet stagione concertistica in Venezia presso Palazzo Contarini della Porta di Ferro. È l’ideatore e Direttore Artistico del Sardinia International Music Festival, giunto alla quinta edizione. È docente di violino al Conservatorio statale di musica “L. Canepa” di Sassari.

PIERRE HENRI XUEREB. Violista, uno degli ultimi allievi del grande William Primrose, ha conseguito all'età di 16 anni il Primo Premio in viola al Conservatorio di Parigi. La sua attività internazionale, sia come solista che in formazioni cameristiche, lo vede protagonista con insigni musicisti, quali, tra gli altri, Natalia Gutman, Eugène Istomin, Christian Ivaldi, Oleg Kagan... Si esibisce regolarmente in trasmissioni radio e Tv ed ha al suo attivo numerose incisioni discografiche quali quelle per Harmonia Mundi, per Calliope e per la Deutsche Grammophon. E’ docente di viola al Conservatorio di Parigi e alla Scuola Nazionale di Musica di Gennevilliers e tiene corsi di perfezionamento in Accademie e festival internazionali estivi. Dal 1991 al 1998 è stato direttore artistico del Florence Gould Hall Chamber Players in New York City. È componente del Patrick Gallois Quintet nonché entusiasta promotore della musica contemporanea. Ha collaborato con prestigiosi gruppi cameristici e orchestre.

ALAIN MENIEUR. Se si volesse definire in una sola parola Alain Meunier, uno degli ultimi veri eredi della prestigiosa scuola violoncellistica francese (Gendron, Navarra, Fournier, Tortelier), si potrebbe usare senza dubbio la parola "eclettico". Alain Meunier è all'apogeo della sua maturità artistica, musicista fin nel profondo della sua anima, generoso, delicato, un vero cultore delle discipline umanistiche e con una grande apertura mentale. Appassionato difensore dei compositori contemporanei, si destreggia con abilità nel repertorio classico e romantico. Uno schietto interesse per la musica da camera lo ha portato ad esibirsi nelle più restigiose sale da concerto d'Europa. Ha al suo attivo numerosissime incisioni discografiche ".
Alain Meunier (1942) si è diplomato presso il Conservatorio Nazionale Superiore di Parigi e ha vinto quattro primi premi. Insegna Musica da Camera al Conservatorio di Parigi e tiene numerosi masterclass negli Stati Uniti, in Europa e in Giappone. Dal 1964 Alain Meunier è stato prima allievo e poi docente all'Accademia Chigiana di Siena.

GABRIELE MARIA VIANELLO "...fa musica nel vero senso della parola avvalendosi di un pianismo nitido, solido e, quel che più conta, estremamente colorato. Ad un’epoca come la nostra, che confonde volentieri mancanza di temperamento con rigore stilistico, il contributo alla nostra Arte di un giovane dotato come lo è Gabriele Vianello rappresenta una vera benedizione." Asnières, 7 ottobre 1997 - Aldo Ciccolini. L’approccio al pianoforte avviene a sei anni con il padre, il pianista Giorgio Vianello, e a undici debutta in Germania nella Sala Grande dell’Università di Mühlacker. Ancora sedicenne, la sua esecuzione della celebre Rapsodia su un Tema di Paganini di Rachmaninov con l’Orchestra della Hochschule, a Graz, in Austria, ottiene  un ”successo memorabile”. Al Conservatorio Benedetto Marcello di Venezia, nel 1984, consegue il diploma con lode e menzione d’onore sotto la guida del M. Eugenio Bagnoli. Risulta vincitore di numerosi premi in concorsi pianistici nazionali ed  internazionali  ed è ospite di importanti associazioni concertistiche e Festivals sia come solista sia come camerista. E’ titolare di una cattedra di pianoforte al Conservatorio di Venezia ed è Direttore Artistico degli Amici della Musica "Giorgio Vianello" di Bassano d. G. (Vicenza).

 

 
10 marzo 2019 PDF Stampa E-mail

 

 

MUSICA IN LIBRERIA
(In collaborazione con la Libreria Pallazzo Roberti)
RASSEGNA "GIOVANI PROMESSE IN MUSICA"


Domenica 10 marzo 2019 ore 17.30


ILARIA BERGAMIN, ELEONORA VOLPATO, duo di arpe


FRANCESCO PETRINI (1744 - 1819)
“Duetto op.30” Allegro - Rondó

CESAR FRANCK (1822 - 1890)
“Prelude, fugue and variation”
        
JOHN THOMAS (1826 - 1913)
“Cambria” - duetto basato su melodie gallesi
        
FRANZ POENITZ (1850 - 1912)
Wikingfahrt (la corsa dei Vichinghi)
        

 

ILARIA BERGAMIN si è diplomata con il massimo dei voti e la lode al Conservatorio di Musica “A. Steffani” di Castelfranco V.to con A. Penitenti. Dopo aver frequentato il primo anno di biennio presso il Conservatorio Reale di Anversa (Belgio) con la professoressa S. Hallynck, nel 2016 consegue la laurea di secondo livello con il massimo dei voti e la lode al Conservatorio di Musica “A. Steffani”. Nel 2016 vince l’audizione come Prima Arpa dell’Orchestra Nazionale dei Conservatori Italiani. Nel 2017 risulta idonea all’audizione per 2^ Arpa presso l’Orchestra Sinfonica Nazionale Rai di Torino, vince l’audizione per Prima Arpa presso il Teatro M. Bellini di Catania e risulta idonea all’Accademia Teatro alla Scala. Collabora con diverse orchestre in Italia e nel 2017 con la Sinfonieorchester del Teatro di Münster in Germania. E’ stata inoltre premiata in diversi concorsi solistici: I premio assoluto al XXII Concorso Internazionale Riviera della Versilia (2013), I premio assoluto al Concorso Internazionale “Premio Contea” di Treviso (2016), I premio al Concorso Internazionale di Musica “Città Murata” di Cittadella (2016). E’ attiva in diverse formazioni cameristiche: nel 2017 vince insieme all’arpista Marjolein Vernimmen il primo premio al Concorso Internazionale Suoni d’Arpa di Saluzzo.

ELEONORA VOLPATO ha conseguito il diploma e la laurea di secondo livello al Conservatorio di Parma con il massimo dei voti e la lode sotto la guida di Emanuela Degli Esposti. Ha ottenuto primi premi assoluti in diversi concorsi internazionali. Ha vinto il 1 premio assoluto e il premio “Bione Franchini” come miglior solista al IV oncorso “Carpineti in Musica”, menzione speciale al “Music Contest – Maggio Off” del Maggio Musicale Fiorentino. Nel 2012 è stata premiata al concorso internazionale Suoni d'Arpa” e al “Marcel Tournier” di Cosenza. Ha suonato sotto la direzione di illustri maestri e fino a gennaio 2011 è stata Prima Arpa dell’Orchestra Filarmonica di Santiago del Cile dove ha suonato con direttori quali Rani Calderon, Jan Nathan Koenig, Alessandro Vitiello. Come solista e camerista è stata invitata in varie rassegne. Ha eseguito più volte il Concerto in Si bemolle per arpa e orchestra di Handel e le Danses di Claude Debussy, e a Palazzo Leoni Montanari ha eseguito l'”Adagietto” di Gustav Mahler diretta dal M°Leon Spierer. Dal 2009 suona con Nicolò Vaiente nell'insolito ensemble Passo a Due arpa e marimba , che è stato invitato l “4° International Harp Festival di Sentmenat” in Spagna, ed ha rappresentato l'Italia al “ 7° Festival Mundial del Arpa en Paraguay”. Eleonora ha inciso per l'etichetta Tactus un cd con musiche originali per arpa di autori italiani.

 

 

 
« InizioPrec.12345678910Succ.Fine »

Pagina 1 di 32